Cittanovese e Palmese provano a superarsi ma finisce 3-3

353

Al Morreale Proto di Cittanova si conclude con un colorito pareggio la sfida tra Cittanovese e Palmese. Due compagini che, di fronte a un buon numero di pubblico (presenti oltre 100 sostenitori palmesi), si sono date battaglia fino all’ultimo secondo in un clima dal sapore quasi invernale.

Primo tempo: Pronti via e prima Lavilla poi Napolitano mettono pepe alla sfida. 1-1 e sono trascorsi meno di dieci minuti. La partita cala leggermente d’intensità con qualche folata da ambo le parti ma, quasi alla mezz’ora, è ancora la Palmese a gonfiare la rete avversaria grazie a Ouattara che, dopo essersi procurato un calcio di punizione dalla destra, con un perfetto colpo di testa firma l’1-2. Nell’ultimo quarto succede poco ma, all’ultimissimo secondo, arriva il 2-2 con Gioia, che capitalizza un calcio piazzato di Crucitti, e si va così al riposo.

Secondo tempo: Si riparte ed è la Cittanovese a trovare subito il 3-2 con l’ex Crucitti. 20° centro per il talentuoso centrocampista giallorosso. Giunti alla mezz’ora lo stesso Crucitti fallisce, però, il calcio di rigore del possibile allungo spedendo alto. Si prosegue senza grandi sussulti con la Cittanovese che controlla e la Palmese che prova a graffiare e, a pochissimo dal novantesimo, è Calivà, con un millimetrico calcio piazzato che accarezza il palo, a fissare il punteggio sul 3-3 battendo imparabilmente Foti.

Alla fine tanto rumore per nulla e un punto ciascuno. Giallorossi che mantengono vive le speranze play off e neroverdi quasi salvi.

E’ VIETATA LA RIPRODUZIONE