ESCLUSIVA intervista a Fabiano Pezzani tecnico dello Sport Palmi

322

Ai microfoni di Rc Sport Fabiano Pezzani, tecnico dello Sport Palmi 2018, espone progetti e ambizioni della squadra reggina che militerà nel campionato di Terza Categoria, ormai ai nastri di partenza.

Fabiano sta per iniziare il campionato! La squadra immaginiamo sia pronta a questa nuova avventura.

Certamente si. Abbiamo iniziato la preparazione e possiamo considerarci pronti alla prima gara di campionato. Ci siamo rinnovati con l’aggiunta di nuovi ragazzi. L’Asd Palmi 2018 è una società allargata rispetto a prima. Il fulcro centrale  c’è sempre, il Presidente sostanzialmente è lo stesso, però si sono aggiunti nuovi membri, nuovi ragazzi con tanta voglia di fare e quindi abbiamo deciso di allargare e rinnovare sperando finalmente di riuscire a salire dopo tanti anni di terza.

Quindi il programma prevede un campionato di vertice?

Noi ci proviamo, ci abbiamo sempre provato. Ogni anno partiamo bene e poi finiamo male per varie vicessitudini. Quest’anno avendo ampliato l’aspetto sia manageriale che calcistico dovremmo riuscire a fare un campionato costante.

Ci sono nuovi elementi che quest’anno faranno parte della squadra?

Alla solita squadra che è da anni che frequentiamo la terza categoria si sono aggiunti elementi di valore che dovrebbero farci fare il salto di qualità, tra cui Marco Carnevale che è fermo da un po’ di tempo però dal valore indiscutibile che si è aggregato a noi e dovrebbe darci quella marcia in più. Ma continuiamo a puntare sui ragazzi che già c’erano e che comunque sono completamente affidabili.

Quindi in questa squadra militano ragazzi di Palmi, o ci sono anche ragazzi che vengono da fuori?

La maggior parte sono di Palmi, però abbiamo anche ragazzi di Rosarno, di Gioia Tauro. Siamo un gruppo misto. L’anno scorso avevamo un gruppo di ragazzi extracomunitari che erano un gruppo di egiziani. Ora sono all’università ma appena hanno la possibilità di tornare continuano a frequentarci e a divertirsi con noi. 

Cosa pensi del girone di quest’anno e quali secondo te sono le squadre da tenere sott’occhio?

L’esperienza mi dice di non fare pronostici perchè anche la squadra più attrezzata poi nel lungo periodo rischia di avere l’infortunio del giocatore chiave o problemi interni e quindi da che è la squadra preferita nel giro di un paio di partite diventa una squadra così, materasso. Una cosa dei campionati lunghi è essere costanti.