Denigrazioni diffamatorie nei confronti di una società, squalificato arbitro di Lamezia

37

Una squalifica senza dubbio singolare. E’ quella comminata nei giorni scorsi dalla Procura Federale della Figc nei confronti dell’arbitro Luca Gatto della sezione di Lamezia Terme. Il fischietto calabrese infatti è stato sospeso due mesi per aver violato l’art. 1 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva dopo aver postato sul proprio profilo Facebook“ una dichiarazione irriguardosa e/o denigratoria nei confronti di una società affiliata alla Figc ed ai suoi tifosi”.

Questa la sentenza riportata sul C.U. n. 57/AA della Figc. In un periodo in cui la tecnologia viene in soccorso degli arbitri con la Var ecco l’episodio opposto. Stavolta infatti la tecnologia è stata usata in malo modo dal fischietto lametino che prima di pubblicare qualcosa sul più noto dei social network ci penserà più di una volta d’ora in avanti…

CONDIVIDI