Taurianova, Chiodo si impone al memorial Pantani

415

Il 18° giro ciclistico Memorial Marco Pantani, a detta di tanti è stata una delle edizioni più belle, affascinanti e dure delle diciotto fin qui disputatosi.

A dirlo i ciclisti prima di tutti, ma, anche gli addetti ai lavori dentro e al di fuori del ciclismo, coloro i quali hanno assaporato in una giornata fantastica sotto l’aspetto climatico e non solo, in primis i numerosi spettatori lungo il percorso e i tecnici tutti.

In una giornata dal caldo quasi estivo, quasi 120 partecipanti hanno dato spettacolo lungo i quasi 90 km del percorso magistralmente disegnato dalla A.S.D. Pane & Fantasia Taurianova Team (Ente C.S.I.), percorso davvero impegnativo che ha esaltato gli stessi corridori e che ha messo a dura prova le resistenze fisiche di ognuno di loro.

Il via dato da Taurianova alle 09.15, ha portato la carovana al km 0 posto in località Quarantano, da qui, fin da subito, i partecipanti hanno avuto modo di capire che li aspettava una dura giornata, stante il via subito in salita, verso San Procopio il gruppo lungo la salita di 8 km, non dura ma selettiva, si frastagliava man mano che i chilometri aumentavano, già alla fine della prima salita di giornata, si formava il gruppetto che poi sarebbe arrivato alla salita finale non dopo numerosi tentativi di fuga, sempre rintuzzati.

A provare più volte ad evadere è stato Salvatore Chiodo, ma, dopo numerosi attacchi, sempre ben controllati dai compagni di fuga Parrello e Fialà (ASD Pane Fantasia), Lofaro (Velo Club), Rovito (Drs Cycling) e Patti (Pianopoli Bike), i sei corridori sono giunti nella fase delicata della gara tutti insieme.

Nell’ultimo micidiale strappo a 7 km dall’arrivo, ci prova prima Rovito con uno scatto che dapprima lascia i compagni a pochi secondi, poi, lo scatto di Salvatore Chiodo a rintuzzare lo svantaggio, mentre i rimanenti compagni di fuga, con in testa un fortissimo Fialà a fare l’andatura sulla pedemontana.

Nel frattempo, a metà salita, sulle pendenze sino al 9-10% del viadotto della nuova strada che portava in località Cittanova il corridore della All Multimedia Cycling Salvatore Chiodo raggiungeva Rovito, che, dopo uno, due, tre scatti doveva rassegnarsi a vedere involarsi il fortissimo corridore reggino, il quale scollinava con qualche centinaio di metri di vantaggio e prendeva la discesa velocissima verso Taurianova, nel mentre dietro si staccava Parrello, Lofaro e Patti definitivamente, invece Fialà con una micidiale progressione raggiungeva Rovito, nel frattempo rimasto senza ossigeno, ma, nulla potevano entrambi contro Chiodo, che man mano incrementava il suo vantaggio.

A fine discesa, il distacco di Chiodo diventava a quasi 35 secondi, tanto bastava per arrivare nel rettilineo finale in scioltezza, gustandosi la meritata vittoria a braccia alzate e raccogliendo l’applauso del folto pubblico accorso all’arrivo, dove Santo Rovito (Drs Cycling) ha avuto la meglio su Domenico Fialà (ASD Pane Fantasia) per pochi secondi, formando così il podio finale di questa avvincente edizione del diciottesimo giro dedicato al pirata scomparso.

Estesi i distacchi per tutto il resto del gruppo, d’altronde, il percorso davvero impegnativo si prestava a notevoli ritardi, per la cronaca, il vincitore aveva primeggiato anche al GPM di Delianuova.

Si chiude, dunque, anche questa edizione, la diciottesima, quella della “maggiore età”, probabilmente la più bella, certamente tra le più combattute e pedalate in un percorso davvero fantastico tra ulivi secolari ai piedi dell’Aspromonte, castagneti e querce, attraverso centri abitati ricchi di storia e cultura, certamente un percorso da consolidare in futuro.

Un doveroso, quanto dovuto ringraziamento, va all’Amministrazione comunale di Taurianova, la quale ha sostenuto logisticamente gli organizzatori Rossi e De Raco, in particolare, l’intero corpo della Polizia Municipale magistralmente capitanata dal Comandante Bernava, il cui supporto è stato determinante nella buona riuscita dell’evento, non certo semplice da gestire stante la sua complessità.

I ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno contribuito concretamente alla realizzazione di tale manifestazione, ai volontari, alle Associazioni di volontariato, alla C.R.I. per il supporto medico.

Classifica giro ciclistico Memorial Marco Pantani 2022

Foto a cura di Giovanni Nasso e Marco Tigani. La galleria fotografica completa sarà pubblicata nelle prossime ore sulla nostra pagina Facebook