esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Esclusiva-Salvatore Crivello: “Pellegrino competente. Servono tecnici preparati nei settori giovanili”

2023-09-12 11:18

Rocco Calandruccio

CALCIO, Serie D, Altre News sul Calcio, SPORT SOTTO I RIFLETTORI, intervista, Reggina, serie d, Altre news calcio, Salvatore Crivello, Sciacca,

Esclusiva-Salvatore Crivello: “Pellegrino competente. Servono tecnici preparati nei settori giovanili”

Mister Crivello fa una analisi delle problematiche del calcio dilettantistico e sulla triste vicenda della Reggina

salvatore-crivello-tecnico.jpeg

In esclusiva ai nostri microfoni Salvatore Crivello, stimato tecnico siciliano ed ex centrocampista con importanti esperienze in Serie C e Serie D. Crivello, reduce dall’esperienza sulla panchina dello Sciacca (Eccellenza siciliana), attualmente lavora con i giovani a livello individuale sul perfezionamento della tecnica.  Nel corso di questa intervista, il mister ha analizzato in maniera chiara le problematiche presenti nel calcio dilettantistico e per finire una considerazione sulla triste vicenda legata alla Reggina che ripartirà dalla Serie D.


Salve mister, il calcio dilettantistico è una realtà che andrebbe più attenzionata, soprattutto nel meridione. Quale è la sua ricetta per renderlo più sostenibile e fare in modo che venga maggiormente  valorizzato?
Per valorizzarlo servono in primis tecnici qualificati nei settori giovanili che è la fascia più importante, inoltre bisognerebbe ridurre il numero di giocatori stranieri anche nei Dilettanti, in modo da dare più spazio ai nostri ragazzi”.

 

Quali sono le differenze tra la realtà calcistica siciliana che lei vive da vicino e quella calabrese?
La differenza è molto irrilevante, siamo entrambe due regioni meridionali, quindi abbiamo lo stesso modo di operare. Quello che andrebbe cambiato è il sistema, infatti la Nazionale credo l’esempio più eclatante”.

 

Una delle più brutte piaghe di questo calcio, è il clientelismo. Allenatori, diesse, giocatori  che vanno avanti attraverso sponsor e amicizie, a discapito di chi è bravo e competente. Secondo lei come si può abbattere questo mal costume, che sta distruggendo il calcio e bistratta un valore sacro come la meritocrazia?
La moda degli sponsor oggi è al top sia per quanto riguarda i tecnici che i calciatori. Chi ha più soldi va avanti, ormai la meritocrazia non è esiste più. Servirebbe un intervento massiccio da parte della FIGC affinchè si metta fine a tutto questo”.

 

La Reggina ripartirà dalla Serie D, cosa ne pensa di questa vicenda che ha portato una piazza importante come Reggio Calabria fuori dal professionismo?
Per la Reggina è  un danno enorme, Reggio è una piazza troppo importante. Abbiamo già poche squadre al Sud ad alti livelli, è un peccato per tutto il sistema aver perso una società importante come  la Reggina. Non ho seguito bene tutta la vicenda, ma non resta che mettere in moto la macchina per consentire alla Reggina di tornare ai livelli che merita”.


A proposito  di Serie D, il campionato ha appena aperto i battenti . L' inserimento della Reggina quali stravolgimenti porterebbe nel girone I e inoltre riusciranno gli amaranto ad allestire in poco tempo una rosa in grado di puntare alla vittoria finale?
Ci sono giocatori sui quali la Reggina può puntare per disputare un campionato vincente, magari potessi andare io ad allenarla(sorride). Credo che vedremo una squadra forte e combattiva


Con l'avvento di questa nuova proprietà, Maurizio Pellegrino, un siciliano come lei,ricoprirà il ruolo di direttore sportivo. Cosa ne pensa del nuovo diesse amaranto ?
Pellegrino è una persona perbene e competente nel suo lavoro, dovrà mettersi subito all’opera per costruire una rosa forte e vincente”.