esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Fabio D’Agostino: il passato e il presente del Val Gallico

2023-11-24 19:27

Angela Galluccio

CALCIO, Prima Categoria Girone D, prima categoria, Val Gallico, Prima Categoria gir. D, Fabio D'Agostino,

Fabio D’Agostino: il passato e il presente del Val Gallico

D'Agostino: "Il livello quest’anno è molto alto ma noi vogliamo un posto al sole”

fabio-dagostino-val-gallico.jpeg

Dopo qualche anno di assenza, per il Val Gallico è iniziata una nuova avventura nel calcio dilettantistico calabrese. In passato, i biancocelesti si sono contraddistinti per aver raggiunto diversi successi sportivi e adesso ripartono dalla Prima Categoria con nuove e vecchie figure a completamento dell’organico societario. Tra i vari componenti scelti dal presidente Gianluca Califano c’è Fabio D’Agostino, ex calciatore, che torna a ricoprire un ruolo importante per tutta la squadra nella nuova veste di capo dell’area tecnica. 

 

Il suo percorso calcistico inizia nelle giovanili a Gallico per proseguire in squadre come Santo Stefano D’Aspromonte, Villa San Giuseppe, Catona, Ravagnese, Val Gallico e infine Campese con cui, dopo otto stagioni insieme, decide di ritirarsi:

Ho chiuso anticipatamente la mia carriera per impegni personali, ma ho tanti bei ricordi legati a questi ultimi anni. Quando sono arrivato a Campo Calabro ero già abbastanza grande ma ho rivissuto una seconda giovinezza. Abbiamo raggiunto spesso la salvezza e poi, nel 2022, siamo riusciti a coronare il sogno che ci ha portati in Prima Categoria grazie alla vittoria nei play off. Indimenticabile è poi il “derby della Vallata” tra Santo Stefano e Villa San Giuseppe dove giocavano diversi ragazzi di Gallico; proprio io ho deciso una di queste partite con un eurogol allo scadere del tempo. Infine, non dimenticherò mai la vittoria del campionato e della coppa provinciale con la maglia del Val Gallico”.

 

La nuova stagione è iniziata con la stessa passione di sempre, ma in un ruolo diverso e con un sogno nel cassetto:

“Ho scelto di intraprendere questo nuovo percorso perché mi piacerebbe diventare allenatore, ma ho voluto aspettare perché so che ancora ragionerei troppo da calciatore e non da mister. Pertanto, non appena il presidente Califano ha saputo che non avrei più giocato mi ha contattato e ho subito accettato la sua proposta soprattutto per il legame che c’è tra me, la squadra e il territorio. È stato come rivivere il passato cercando di fare cose buone nel presente ma anche nel futuro”.

 

Fabio D’Agostino è uno dei tanti importanti tasselli che vanno a costruire il grande mosaico del Val Gallico. Con un organigramma composto da figure di esperienza e grandi capacità, la squadra punta a raggiungere risultati positivi: 

La nostra esigenza era di dare struttura alla società e abbiamo creato una realtà in cui si fa dilettantismo ma in modo professionale, seguendo quella che per me è la chiave più giusta. Il nostro è un organico molto forte: si va dal direttore sportivo a quello generale, passando poi da tutto lo staff tecnico al nostro preparatore atletico Cogliandro. Ho visto quest’ultimo all’opera in tutta la sua bravura e professionalità e posso dire che lo porterei ovunque con me se un giorno dovessi allenare. Con il mister Falduto, poi, c’è una bella amicizia che nasce da vecchi scontri sul campo e adesso collaboriamo insieme. In squadra, invece, abbiamo elementi che con la Prima Categoria c’entrano ben poco per le loro ottime qualità, e tre/quattro senatori che danno una grossa mano ai giovani”.

 

Dopo l’ultimo pareggio, i biancocelesti ospiteranno una Bagnarese che vorrà rifarsi dal risultato negativo dello scorso weekend: 

Noi veniamo da uno scontro diretto contro il Taurianova che ha agguantato il pareggio negli ultimi minuti. È stata una partita combattuta ma corretta, in cui abbiamo dimostrato di avere anima e carattere. Nonostante il rammarico per il risultato finale, ne usciamo forti perché i ragazzi sono stati bravi e hanno risposto bene sebbene abbiano giocato per buona parte del secondo tempo in dieci. Il nostro prossimo avversario ha un ottimo mister e un organico eccellente; sicuramente ci daranno filo da torcere come ogni squadra di questo campionato. Il livello quest’anno è molto alto ma noi vogliamo un posto al sole”.