esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Una bella domenica di sport rovinata da un centinaio di tifosi

2023-12-17 19:39

Redazione

CALCIO, Altre News sul Calcio, Prima Categoria Girone D, Taurianova Academy, Catona calcio,

Una bella domenica di sport rovinata da un centinaio di tifosi

"...dopo il triplice fischio e, in attesa di uscire dallo stadio, dall’esterno sono piovute pietre, petardi, pezzi di legno..."

catona.jpeg

COMUNICATO STAMPA ASD CATONA CALCIO

 

“Le azioni violente avvenute a fine partita da un centinaio di tifosi, anzi “teppisti”, della Taurianova Academy contro i supporter del Catona, è un fatto molto grave che deve essere denunciato e condannato senza riserve” - si legge nel comunicato stampa dell’Asd Catona Calcio a termine della trasferta del Catona a Taurianova nella partita valida per il campionato di Prima Categoria. “Ci cadono le braccia. Avevamo tutti una gran voglia di campionato, una voglia di regalare un bel pomeriggio di calcio tra due società “amiche” ed invece, a Taurianova, a fine partita un nutrito gruppo di violenti e teppisti tifosi locali ha aggredito con una sassaiola i nostri supporter del Catona, rimasti cautelativamente e, su indicazione delle forze dell’ordine, all’interno dello stadio, tra cui bambini, famiglie e qualche anziano recatosi a Taurianova per assistere ad una bella sfida di vertice e tifare per i propri parenti. Mamme, nonne che hanno accompagnato i loro figli, i loro nipoti per trascorrere serenamente un pomeriggio all’insegna del divertimento e del calcio e, non certo per fare vandalismo e violenza, hanno rischiato seriamente di essere colpiti da una sassaiola e da oggetti scagliati senza ritegno da questi criminali che per poco non hanno provocato una tragedia.
E, mentre in campo, tranne qualche svista arbitrale, la partita si è svolta nel pieno spirito sportivo e di lealtà, dopo il triplice fischio e, in attesa di uscire dallo stadio, dall’esterno sono piovute pietre, petardi, pezzi di legno e quant’altro sulla testa dei Catonesi rimasti per un’ora “chiusi” nel settore ospiti. Alcuni tifosi della Taurianova hanno cercato di sfondare il portone principale dello stadio (lato ospiti) per entrare in colluttazione contro l’incredulità di famiglie e bambini intimoriti che aspettavano di tornare a casa. Per fortuna sono intervenute le forze dell’ordine a sedare la prima carica. Successivamente, fuori dallo stadio, il pullman sul quale si trovava la squadra e alcuni tifosi del Catona è stato colpito da una sassaiola che ha causato la rottura di un vetro. Un giocatore del Catona si è sentino male ed è stato trasportato in ospedale. Insomma, tanta paura e tanta delusione per un comportamento che nulla ha a che fare con i valori del calcio e dello sport. Il calcio dovrebbe essere uno sport che unisce le persone e che promuove valori positivi come il fair play, la lealtà e il rispetto per gli avversari. Tuttavia, episodi di violenza come quello accaduto a Taurianova dimostrano che il calcio può anche essere uno spettacolo degradante, dove la violenza, l’ignoranza e l’aggressività hanno il sopravvento sulla sportività. Nel 2023 gesti del genere non sono più plausibili”.
 

catona-pullman.jpeg