esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (13)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (13)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Filiberto Mallimaci: "Massima fiducia verso tutti, la Futura può far bene"

2024-03-06 08:04

Redazione

FUTSAL, Futsal Serie A2, futsal, intervista, Polisportiva Futura, Filiberto Mallamaci, Futsal Serie A2 Elite,

Filiberto Mallimaci: "Massima fiducia verso tutti, la Futura può far bene"

Le impressioni del vice-presidente Mallamaci sul momento e sul campionato della Futura

filiberto-mallamaci-futura.jpeg

In mezzo alla sosta del campionato con vista alla prossima sfida in A2 Elite, da giocarsi venerdì alle ore 19.30 in casa, al Palattinà contro Canosa, abbiamo ascoltato il vice-Presidente della Polisportiva Futura, Filiberto Mallamaci, ecco le sue impressioni sul momento e sul campionato:

"Sicuramente è un campionato difficilissimo. Un campionato  dispendioso, di fatica di distanze da tutti i punti di vista. La squadra, i ragazzi, il Mister stanno cercando di esprimere il meglio che possono all'interno di una categoria, come ho già detto, difficile. Da qualche tempo, ormai, anche la fortuna non ci sta più girando a favore e dopo la partita vinta contro la capolista Benevento, successo ottenuto con una prestazione sontuosa ci siamo un po' persi. Reputo anche questo momento uno step: ci sono degli step di crescita che la squadra, che la società, che il mister, i giocatori devono fare. Non possiamo nasconderci un dito: magari in estate, anche grazie alla presenza di Humberto Honorio, che infinitamente ringrazio e ringrazierà per tutto quello che fa per noi ci aveva un pò proiettato verso una potenzialità di Roster che poteva essere superiore alla realtà. E' anche vero che qualche punticino in più che abbiamo perso per strada rocambolescamente conta: potevamo stare tranquillamente in zona PlayOff, siamo ancora in corsa e non molliamo".

Siete reduci dalla trasferta più lunga di sempre, riguardante la storia della Futura, quella di Cesena. Sembra un traguardo lontano anni luce dall'esordio di Laganadi.

"Quella fu una gara indimenticabile. Sotto la pioggia, all'aperto, è passato realmente tanto tempo. Quel di cui dobbiamo andare sempre fieri è che,il tempo è passato ma il gruppo dirigente della Futura è sempre lo stesso, unito e con l'unico obiettivo di fare bene e costruire".

Il cammino con le selezioni Under 19?

"Ci tenevo tanto ad andare in panchina con loro per farsi sentire la massima vicinanza. La gara con Catania ha rappresentato la loro generazione: è andata male, di pochissimo ma, il fatto di potersela giocare, divertendosi, giocando bene ed alla pari contro la Meta rappresenta un orgoglio. Il campo è stato un pò cattivo con noi, non voglio giudicare l'operato arbitrale, sono consapevole che è in essere un ricambio generazionale in tutto l'organico Aia ma è chiaro che probabilmente anche questo ha influito. Abbiamo giocato metà partita senza Alessandro Squillaci, nel momento clou senza Diano, due colonne di questa squadra. Se non stiamo parlando della formazione locale più forte di sempre, poco manca. A memoria mia, appena le nostre selezioni arrivavano agli spareggi venivano sempre "massacrate" dalle siciliane, dunque, è un ottimo punto di partenza. La cosa che mi fa estremamente piacere è che parliamo di un gruppo omogeneo, dove, non c'è differenza tra gli atleti, nonostante tanti di essi orbitano in ottica prima squadra e non solo".

Un messaggio per la prima squadra?
"Abbiamo piena fiducia verso tutti. Verso il lavoro del mister, verso ogni componente della nostra squadra. I conti si fanno sempre alla fine, così come accadde nella passata stagione dove, superate le difficoltà riuscimmo ad ottenere la promozione in A2 Elite. Giocheremo venerdì alle ore 19.30 al Palattinà come sempre, all'interno del tutto esaurito del palazzetto,il nostro più grande orgoglio, punto di riferimento per tutto il comprensorio, per i nostri giovani e la nostra scuola calcio sempre più in crescita e scenario pronto ad ospitare grandi novità calcettistiche e non solo".