Il Real Arangea ufficializza il nuovo tecnico

62
Dopo l’interruzione del rapporto con Alessandro D’arrigo, il Real Arangea ha definito il nuovo staff tecnico che guiderà la squadra nel prossimo campionato di C2. La scelta è ricaduta su Fabio Carella, tecnico di spessore, una figura professionale non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche su quello comunicativo. Carella è un uomo di sport molto conosciuto e stimato negli ambienti reggini del Calcio a 5.
Cresciuto nella Cadi Reggio Calabria dove ha militato per ben 8 anni dalla serie B alla serie A, è passato alla Maestrelli in B e C1, al Real Reggio ancora in B e C1 per finire la carriera da professionista in A2 a Vibo Valentia. Da allenatore, dopo la “gavetta” con l’under 21 della Cadi con cui ha vinto il campionato regionale, ha guidato la panchina della Fata Morgana in C1 sfiorando la promozione in B perdendo solo in finale contro il Mola di Bari, e poi ancora in C1 allo Zefhir per due anni di fila in cui ha ottenuto due splendidi secondi posto dietro a blasoni quali Cataforio e Polisportiva Futura.
Il nuovo allenatore sarà coadiuvato in panchina dai confermatissimi Francesco Pedà quale allenatore in seconda e Prof. Demetrio Brancati quale preparatore atletico della squadra e prezioso consulente medico.
Il nuovo tecnico ha incontrato ieri sera il sodalizio giallonero in gran completo. Sono bastate poche battute per trovare immediatamente un’intesa sul progetto che il Real Arangea ha già da tempo posto in essere.
Le prime dichiarazioni del nuovo mister hanno evidenziato quali sono state le motivazioni che hanno determinato la sua scelta: “Dopo le mie ultime esperienze avevo deciso di prendere una lunga pausa di riflessione lontano da questo sport, non riuscivo a ritrovare più quei valori sui quali mi sono formato. Il progetto che questa sera il Presidente D’ambrosio mi ha illustrato, l’entusiasmo e la serietà che ho percepito nel confronto con i Dirigenti presenti – ha proseguito Carella – mi hanno convinto a rimettermi in gioco ed accettare con piena fiducia il nuovo incarico“.
Prematuro parlare di ambizioni sportive per questa particolare stagione sportiva post Covid in casa Real Arangea, ma il progetto prefissato dal direttivo giallonero si mantiene sempre su solide e realistiche basi.