Addio a Mauro Bellugi

38

Il calcio piange la scomparsa di Mauro Bellugi nato il 7 febbraio 1950.

Approdato all’Inter nel 1969, dopo aver indossato i colori del suo paese natio, Buonconvento, vi rimase fino al 1974, conquistando uno Scudetto, per poi trasferirsi al Bologna, al Napoli e alla Pistoiese con la quale, nel 1980-81, chiuse la carriera a soli 31 anni.

Difensore vecchio stampo non aveva certo il vizio del gol ma l’unica volta che riuscì a scrivere il suo nome sul tabellino dei marcatori lo fece come meglio non poteva con un gran destro dalla distanza che sbloccò la partita, valevole per gli ottavi di finale dell’allora Coppa dei Campioni, tra l’Inter e il Borussia Monchengladbach giocatasi allo stadio San Siro il 3 novembre 1971.

In nazionale mise insieme 32 presenze toccando l’apice ai campionati mondiali del 1978 quando gli azzurri di Enzo Bearzot giunsero quarti perdendo la finale per il 3o e 4o posto contro il Brasile.