“Stadi di Calabria”, la storia del calcio calabrese attraverso i suoi templi

230
Stadio "Cesare Giordano"

Il campionato di calcio per noi italiani, tifosi dalla nascita, rappresenta un appuntamento da non perdere, dodici mesi l’anno. Dopo rumors e colpi di mercato, arriva finalmente il fischio d’inizio di quei 90′ minuti in cui una sfera può farci gioire o innervosire. Chiaramente il momento più atteso della settimana resta quello di varcare lo stadio e assistere alla partita della squadra del cuore. Sandro Solinas nel suo libro ci porta a conoscere gli stadi della nostra terra, la Calabria, i “templi di ieri“, che non sempre sono “adeguati” e, di conseguenza, ritardano di fatto il rilancio del nostro calcio che meriterebbe palcoscenici più importanti.

 

Stadi di Calabria è l’ultimo libro di Sandro Solinas.
Nato a Pisa nel 1968, ma cresciuto a Roma dove si è laureato in Economia e Commercio, è appassionato di Storia Medievale e Letteratura del Fantastico e da oltre quindici anni si occupa di storia degli stadi di calcio in Italia. Gli stadi calabresi trattati con dovizia di particolari sono ben 26 e tra questi vi sono il Giuseppe Lopresti di Palmi e il Cesare Giordano di Gioia Tauro.