A lezione di Individual con mister Misiti

293

Prosegue il nostro viaggio nella provincia reggina, per seguire da vicino lo svolgimento dei vari Camp estivi organizzati da grandi professionisti del calcio, che mettono i giovani al centro di tutto. Questa volta siamo andati a fare visita all’ Individual dell’ex tecnico della ReggioMediterranea, Giuseppe Misiti, il quale come ogni estate offre la possibilità a bambini e non solo di poter migliorare la propria tecnica.

Ogni giorno, presso lo stadio Lo Presti di Gallico, mister Misiti cura con attenzione ogni minimo particolare attraverso delle tipologie innovative di allenamento, che consentono di perfezionare non solo la tecnica ma anche la postura del corpo. Coni e paretine, oltre al pallone, sono gli strumenti adoperati dal tecnico reggino per far svolgere esercizi specifici riguardanti la tecnica individuale. Sono tanti i ragazzi che prendono parte ogni anno a questo Individual, alcuni anche da fuori città. Tutto ciò dimostra ancora una volta, la professionalità e la competenza di mister Misiti. Dopo l’ottimo lavoro svolto alla guida della ReggioMediterranea, Misiti resta in attesa di conoscere il proprio futuro. Augurando al mister le migliori fortune professionali, va messo in rilievo l’attuale lavoro che sta svolgendo, ché rappresenta un’importante occasione da sfruttare per i giovani calciatori che vogliono tecnicamente perfezionarsi.

Poter essere allenati da un ex calciatore professionista come Giuseppe Misiti, aiuta soprattutto bambini e adolescenti ad imparare come gestire la palla ed essere preparati alle varie situazioni che possono verificarsi all’interno del rettangolo di gioco durante una partita. Non resta che continuare a seguire con interesse questo Individual, dove serietà , lavoro e professionalità sono all’ordine del giorno. In un’era nella quale l’improvvisazione va di moda, c’è chi mette a disposizione dei giovani tutta la propria esperienza calcistica. I piccoli calciatori, soprattutto loro,hanno bisogno di validi riferimenti per poter imparare il gioco del calcio. Nulla si può improvvisare, affidate i propri figli a chi il calcio l’ha praticato davvero e non a chiacchiere.