Contro la Bovalinese per il Gallico Catona è “tris” consecutivo

128

Gallico Catona è “tris” consecutivo, 9 punti in 7 giorni, 30 punti. In graduatoria, contro la Bovalinese decide un “eurogol” di Marco Condemi. Si va ad Isola Capo Rizzuto per continuare la “striscia positiva”.

Un “eurogol”, quando una “giocata” fa la differenza, il talento di Marco Condemi subentrato in corsa a decidere l’intricato match contro una Bovalinese generosa. Scaglia un proiettile da posizione defilata che si infila nel sette imprendibile per il portiere ospite. Roba da stropicciarsi gli occhi.

L’eroe di giornata è mister Peppe Giovinazzo. In una settimana ha messo in sicurezza il Gallico Catona con tre limpidi successi in soli sette giorni, 30 punti in graduatoria. I play out non sono più un incubo. Si vince in rimonta contro la Bovalinese, penultima in graduatoria, gli ospiti passano in vantaggio con Scurti, pareggia Infusino dopo una percussione di Bonadio, dopo arriva l’eurogol di Marco Condemi e poi tutti ad esultare per il “tris” che vuol dire certa salvezza.

Due rigori sbagliati, uno per parte, bravo Accinelli e Baleani. Hanno sbagliato prima Scurti e poi Lancia. Fra i migliori ancora una volta Sofrà, abile anche il “fuori quota” Polimeni. Accinelli e Marco Condemi determinanti. Ma qual è il segreto di questa metamorfosi in positivo? Chissà… i misteri del gioco della pedata, stimoli, motivazioni, condizione atletica e poi la qualità molte volte inespressa della compagine. Imperturbabile mister Peppe Guovinazzo ri-chiamato per risollevare le sorti del complesso, una “sfinge” nei successi e nelle sconfitte.

Con il modulo di Peppe Giovinazzo, 4-3-1-2, è un Gallico Catona che vuole chiudere in crescendo questo finale di torneo. Liberarsi di paure ed apprensioni, la società è stata abile a ritrovare il bandolo della matassa. Il ritorno di mister Peppe Giovinazzo è stato determinante. Ha rigenerato e rivalutato alcuni giocatori. Il baby centrocampista Mattia Sofrà, Classe 2005, Scaramuzzino, Catalano, Gatto, Polimeni, Zappalà, fra i migliori per temperamento e tecnica. Villa laterale sta facendo benissimo, Gioia a metà campo è una diga. Una linea difensiva impeccabile con il duo Calarco-Taverniti. E domenica si affronta la trasferta di Isola Capo Rizzuto. Uscire indenni significherebbe molto.