Gallico Catona bene la “prima” di Iannì e domenica super sfida contro la Reggiomed

91

A Bocale il Gallico Catona impone la sua maggiore qualità, anche se non ha giocato una delle sue migliori gare, decide finalmente una rete del talentuoso Davide Bonadio, al quarto del secondo tempo con un delizioso “piatto”, cross di Infusino, che batte l’ex Parisi. E’ la prima rete stagionale del “ divin” Davide, da lui il Gallico Catona si aspetta tantissimo.

Secondo exploit esterno stagionale, vittoria basilare e fra l’altro si esce dalla zona play out. Si vince a Bocale non giocando al meglio ma poco importa in questo momento. “Testa bassa e lavorare” dice il camaleonte Natale Iannì.

Tre punti corroboranti che impinguano una classifica che va sostenuta e migliorata verso posizioni più consone al reale valore tecnico del complesso del presidente Nino Polito. Già il “camaleonte” Natale Iannì, stile casual, in panchina dava indicazioni, invertiva posizioni, ha operato i cambi al momento opportuno. Carattere e determinazione saranno basilari per il prosieguo ad una formazione che non ha un centrocampista di personalità e una “prima punta” con doppia cifra.

4-3-3 con esterno Marco Ruggeri e Gatto, dentrali difensivi Calarco e Taverniti, metà campo con Gioia, Villa,Calivà, tridente offensivo Infusino, Sabatino e Bonadio. Certo c’è da migliorare ancora tanto, si deve aumentare il ritmo, si deve migliorare nei contrasti e si deve sincronizzare al meglio le posizioni arretrate per non farsi “fiondare” in velocità soprattutto sugli esterni. Dispiace per il Boca Melito dei fratelli Cogliandro, le tante assenze, a riposo precauzionale Mimmo Zampaglione, ne  hanno inficiato la prestazione collettiva, zero vittorie, ultimo posto con soli quattro punti Cucinotti nel finale di gara ha dilapidato il pari.

E domenica la formazione di mister Cosimo Saviano è impegnata nella trasferta di Soriano, al “ Lo presti” di Gallico è super derby contro la Reggiomed. In panchina due ex. Natale Iannì e Peppe Misiti. Chi la spunterà?

Un altro ex di “lusso” è Nino Polito, anni fa dirigente della Reggiomed. A margine l’attenta analisi del “guru” Natale Gatto: “Si lavora anche nella continuità  tracciata da Peppe Giovinazzo, la scelta di Natale Iannì è una garanzia, nulla da rimproverare ai ragazzi, reparto over che potrebbe essere ampiato a dicembre se ci sono le condizioni, nessuno andrà via, i “ fuori quota” sono in crescita, recuperare gli infortunati”.