Il Gallico Catona brinda ai primi tre punti stagionali

70

Si può vincere anche senza attaccanti, chiedetelo a mister Giandomenico Condello del Gallico Catona. I reggini si riscattano prontamente dalla sconfitta interna patita sette giorni fa sempre al “Lo Presti” contro lo Scalea e batte con una rete nel finale di primo tempo realizzata dal trequartista Ciccio Violante l’ostica Bovalinese.

E’ il pomeriggio di Condello che fa giocare i suoi con la solita applicazione e con l’animus Pugnandi, sacrificio e sofferenza, ma anche buone trame in verticale, scambi corti, nel secondo tempo si sono create ben quattro occasioni da rete, un palo esterno di Totò Cormaci.

Su tutti l’esterno Michele Bellè, il duttile Tamiro, i gladiatori Peppe e Giovanni Marcianò. Insuperabile Fabrizio Pratticò. Si rompe il lungo digiuno, 311 minuti, con la rete di Ciccio Violante.

Cinque gare, cinque punti. Compagine con un organico che può, se tutto gira per il verso giusto, conquistare l’obiettivo salvezza e con qualche nuovo accorgimento nel supplemento della riapertura delle liste a dicembre, per togliersi qualche altra soddisfazione.

E domenica si ritorna a viaggiare in trasferta contro la titolata Morrone. Giando Condello non concede sconti a nessuno, disputa che richiede intensità e concentrazione, chiusura degli spazi e ripartenze, il Gallico Catona questo tipo di atteggiamento tattico lo fa molto bene (vedi i pareggi sul nulla di fatto contro San Luca e Reggiomediterranea).  A Cosenza potrebbe esordire l’attaccante argentino (top secret il nome).

Giuseppe Calabrò