Il Gallico Catona ferma il San Luca e torna a sorridere

150

Un Gallico Catona abile a coprirsi conquista un ottimo punto ai danni della matricola  terribile San Luca, quest’ultima apparsa troppo leziosa e impacciata. L’Eccellenza è un campionato che presenta tante asperità, comunque, siamo certi che la formazione del presidente Giampaolo sarà una delle protagoniste delle zone alte della graduatoria.

Ma torniamo al Gallico Catona che rompe la spirale negativa con un atteggiamento tattico comprensibile, è stato il pomeriggio d’autore di Condello che ha conquistato il suo primo punto in Eccellenza. Una prova confortante sotto l’aspetto tattico, undici che non ha sbagliato nulla, ha rischiato pochissimo, il trio difensivo Calarco, Marcianò e Totò Cormaci ha sovrastato gli avversari.

Centrocampo a 5, bene il fuoriquota Michele Bellè, si chiede di più ai trequartisti Demi Scopelliti e Ciccio Violante che devono sfruttare al meglio le palle inattive.

Sufficiente il neo arrivato esterno Andrea Fulco, il centrocampista Davide Fulco è subentrato nella ripresa. Ha fatto quello che ha potuto Tamiro, nel finale è entrato anche Peppe Ferrato.

In attacco il solo Moio non basta. Si prende questo punto pesantissimo che fa morale, ma bisogna essere cauti e migliorare anche l’aspetto offensivo. Da definire la posizione di Manuel Monorchio, arriverà una  prima punta? Il 3-5-2 di mister Condello può essere rivedibile, la squadra è sotto esame per quando deve proporre gioco e vincere soprattutto le gare interne. Si lavora in tal senso.

E’ arrivato anche il difensore Gianni Marcianò, il suo è un ritorno. Sono andati via Uccio La Cava, Roberto Fulco e Grazioso. E domenica prossima c’è il derbyssimo contro i cugini della Reggiomed, capolista in comproprietà con 4 punti. Le due squadra lamentano assenze pesanti, nella Reggiomed non ci sarà il bomber Ciccio Pimenontese, nel Gallico Catona assente Totò Crisalli.

CONDIVIDI