Il punto sul Torneo di Eccellenza

95

Neanche nella terza di ritorno del torneo di Eccellenza si sono registrati pareggi. L’ultimo segno X risale all’ultima di andata e si registrò su ben 3 campi. Questa settimana 4 successi casalinghi e 3 vittorie esterne. La novità principale è costituita dal nuovo allungo in classifica della capolista Gioiese, che ha ristabilito tra sé e il duo PromosportReggiomed le 10 lunghezze di ritardo che c’erano fino a qualche settimana fa, anche se adesso al secondo posto c’è lo Scalea, a 9 punti dai viola, sul cui campo dovrà recarsi l’undici di Nocera alla sest’ultima giornata.

Domenica la Gioiese (priva di capitan Stillitano, Staropoli ed altri titolari) ha regolato col minimo sforzo il Sersale, aggiudicandosi i 3 punti grazie a una magia su calcio piazzato del bravo Curcio, al suo quarto centro stagionale. Tra i catanzaresi ha fatto il suo esordio l’attaccante ecuadoregno Gaspar (ex Fc Messina in serie D).

Scoppiettante ritorno alla vittoria della Reggiomed che rifila un secco poker all’Isola Capo Rizzuto, che era passata in vantaggio subito, grazie al capocannoniere del torneo Russo, al dodicesimo gol stagionale. Ci ha pensato poi bomber Fioretti a ribaltare il tutto, firmando una quaterna che conferma le ottime doti realizzative del bomber lametino, salito a quota 7 reti in appena 5 gare (e nello scorcio iniziale di stagione aveva già segnato 8 gol con la maglia della Nebros in Eccellenza siciliana).

Si è fermata a 5 la striscia di vittorie della Promosport, scivolata sul difficile campo di Monasterace per 3-2. Decisiva la doppietta di Mateucci, mentre non è bastato ai lametini il rientro di Baclet per evitare la sconfitta.

Come detto prima, al secondo posto adesso c’è lo Scalea di mister Gregorace, che ha sbancato il “Tarsitano” di Paola per 2-1. L’ha decisa alla mezz’ora della ripresa un penalty trasformato da Davide Cassaro, che ha consentito di centrare la terza vittoria consecutiva per i suoi. Dall’altro lato è terza sconfitta di fila per i paolani, per i quali sembra essersi esaurito l’effetto Lio, che aveva fatto registrare ben 4 vittorie consecutive. Corapi e compagni adesso sono tornati in zona playout, al quint’ultimo posto solitario, scavalcati dal Gioiosa, che si è aggiudicato la sfida col GallicoCatona, grazie a un gol in avvio di gara di Del Gaudio. Prima sconfitta per i reggini da quando sono guidati da mister Barillà e zona salvezza che ora dista 3 lunghezze.

E’ andata all’altra squadra jonica la sfida contro il Bocale. Il Brancaleone, con un gol pere tempo di Montero e Dantraccoli, ha espugnato il “Campoli” di Bocale, dimezzando in un colpo il distacco dalla zona playoff,  che adesso è a soli 3 punti. Si fa sempre più critica la situazione per il Bocale di Saviano.

Terza vittoria di fila anche per il Soriano che, rigenerato dai nuovi innesti di dicembre, ha sbancato nell’anticipo di sabato il “Marco Lorenzon” di Rende, grazie alle reti di Maroudas e dell’ex Gioiosa Raso. L’undici di Scorrano adesso è settimo in classifica.

Rinviata per impraticabilità di campo AcriMorrone.

Nel prossimo turno, per la quarta di ritorno, riflettori puntati sull’anticipo di sabato, che sarà il vero big-match della giornata. Di fronte l’Isola Capo Rizzuto, una delle compagini più solide del torneo e quinta in classifica, e la capolista Gioiese. Si scontreranno anche l’attacco più forte del torneo (quello locale con 38 gol all’attivo) e la difesa meno battuta del girone (appena 12 gol al passivo per i viola, come il Brancaleone). Un match che promette spettacolo. Ricordiamo che la Gioiese non ha mai pareggiato fin qui e quella di sabato sarà una delle trasferte più ostiche di questo finale di stagione (insieme a quelle di Scalea e Brancaleone).

Spettatrici interessate saranno le inseguitrici. Anzitutto lo Scalea, che non dovrebbe avere problemi a battere il Bocale, e pertanto spera in un passo falso della capolista per ridurre il gap dalla vetta. Complicati gli impegni delle altre inseguitrici. La Promosport ospita il Rende che deve lottare per far punti, per non farsi risucchiare nella zona calda, mentre la Reggiomed gioca a Cosenza contro l’insidiosa Morrone.

Match dall’esito scontato quello tra Brancaleone ed il fanalino Acri, mentre molto combattute saranno la sfida playout GallicoCatona-Paolana e gli incontri Sersale-StiloMonasterace e Soriano-Gioiosa.