La Palmese concede troppo, sciupa e la Vigor Lamezia sbanca il Lopresti

275

Al termine della 5a giornata del mini torneo di Eccellenza per la Palmese arriva la terza sconfitta. A imporsi al Giuseppe Lopresti è la Vigor Lamezia che, complice una Palmese distratta in difesa e fin troppo sprecona in attacco, centra un successo prezioso che la mantiene a ridosso della capolista Sersale mentre l’undici di Antonio Germano rimane piantonato in penultima posizione.

Primo tempo: Il primissimo tentativo a rete è della Vigor Lamezia ma la conclusione di Vitolo si perde alta sulla traversa. Si perde, invece, a fil di palo una zuccata di Nucera che, ricevendo un cross di Condemi, grazia il numero uno ospite. Al minuto 12 è Scozzafava a impegnare Zoccali ma il suo tiro è debole. Un minuto dopo il numero uno neroverde esce scoordinato e abbatte Russo lanciato a rete. Calcio di rigore per la Vigor Lamezia e vantaggio messo a segno dallo stesso Russo che infila il cuoio all’angolino nonostante Zoccali ne intuisca la traiettoria. Ottenuto il vantaggio i lametini controllano le sterili sfuriate dei neroverdi che, alla mezz’ora, usufruiscono del secondo calcio di rigore di giornata. Sul dischetto si presenta Condemi ma il suo tiro è maldestro e Gentile respinge. Giunti al minuto 41 gli ospiti trovano la rete del raddoppio con Zuppardo che, approfittando di un batti e ribatti nel cuore dell’area di rigore, non ha difficoltà a portare i suoi sullo 0-2 e si va così al riposo.

Secondo tempo: Al minuto 5 è Gatto ad avere una buona occasione ma il suo colpo di testa è sporco e Gentile blocca senza patemi. Un minuto dopo è ancora Gatto a cercare la via della rete, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Libri, ma il colpo di testa del giovane attaccante neroverde conclude la sua corsa di poco a lato. Al minuto 21 è sempre la Palmese a cercare la porta ma il terzo colpo di testa della ripresa, questa volta di Mazzei, non è incisivo. Alla mezz’ora è Martinez, lanciato a rete, che fallisce l’occasione per chiudere la partita ma, pochi minuti dopo, è Gentile a dire ancora no agli avanti neroverdi. La partita consuma gli ultimi scampoli e, senza dover più annotare nulla di rilevante sul taccuino, dopo 4 minuti di recupero, il triplice fischio finale di Aureliano di Rossano sancisce la vittoria della Vigor Lamezia contro una Palmese che dovrà ripartire da quanto di buono ha fatto vedere nella ripresa.