La vigilia di Palmese – Locri

150
Nello Gambi, alla sua terza esperienza in maglia neroverde

Dopo il lungo stop a causa del covid, che ha portato alla cancellazione della stagione regolare, nell’anticipo di sabato 10 aprile la Palmese ritorna in campo affrontando il Locri al Giuseppe Lopresti nella 1a giornata del mini torneo di Eccellenza al quale vi prenderanno parte otto squadre.

Per i ragazzi di Antonio Germano, ritornato in sella dopo la fugace apparizione di Davide Visciglia, la cui rosa avrà parecchie novità (Nello Gambi, alla sua terza esperienza in maglia neroverde, Ferdinando Guerrisi e l’ex Boca Nuova Melito Carmelo Nucera, appena approdato alle pendici del monte Sant’Elia, sono soltanto alcuni dei tanti volti nuovi), la partita contro gli ionici di Alessandro Caridi sarà subito un banco di prova molto importante visto che si tratta di una tra le favorite al salto di categoria.

Ripercorrendo i trascorsi tra le due compagini reggine, che hanno dalla loro oltre un secolo di attività sportiva, la sfida non è certo un inedito e ha radici molto antiche visto che il primo doppio confronto risale alla lontana stagione 1937-38. A quel torneo (il massimo torneo regionale calabrese) oltre alla Palmese e al Locri (all’epoca Fortitudo Locri) vi presero parte: Fascista Catanzarese, Cosenza B, Fascista Crotone, Dominante, Gioiese, Juventus Siderno, Paolana e Rossanese. La Dominante (l’attuale Reggina) arrivò prima e spiccò il salto in Serie C, ma in Serie C (pur venendo ammesse) ci andarono anche la Juventus Siderno e la stessa Palmese.