La vigilia di Reggiomediterranea – Palmese

132

Andata in archivio la 1a giornata del mini torneo di Eccellenza per la Palmese è in programma la trasferta in casa della Reggiomediterranea, reduce dal roboante successo in quel di Soriano, la cui ultima apparizione nel reggino risale al campionato di Promozione 2012-13. Torneo che vide primeggiare la Taurianovese ma che, dopo i play off contro il Bianco e la Gallicese e lo spareggio contro l’Audace Rossanese, permise alla stessa Palmese di ritornare in Eccellenza a un solo anno di distanza dalla retrocessione.

Dopo la sconfitta patita contro il Locri, partita nella quale la differenza più sostanziale l’ha fatta la migliore tenuta atletica degli ionici, l’undici di Antonio Germano, il cui compito è e sarà quello di assemblare al meglio una squadra completamente rinnovata (tra titolari e riserve, sono stati ben 15 su 20 i volti nuovi che hanno risposto alla prima convocazione stagionale), è chiamato a rialzarsi subito cercando un successo che, lontano dalle mura amiche, manca addirittura da 27 lunghissimi mesi. Era, infatti, il 19 gennaio 2019 quando, nel sorprendente campionato di Serie D 2018-19, la Palmese di Ivan Franceschini si impose in casa dell’Igea Virtus. Fare bottino pieno sul terreno della Reggiomediterranea non sarà certo semplice, a maggior ragione dopo l’1-4 inferto dai ragazzi di Giuseppe Misiti al Soriano, ma se la Palmese non vorrà recitare un ruolo di semplice comparsa dovrà risalire la china senza mezze misure.