Palmese, cambio in panchina

258

L’avvio di campionato in casa Palmese aveva fatto pensare che sarebbe stata una stagione con tanti sorrisi e poche lacrime finché, consumatasi l’eliminazione in coppa, il castello si è via via sgretolato. Tre sconfitte consecutive, con un passivo di 11 reti, il -1 inflittole e i 3 punti decurtati dopo l’estromissione dal torneo del Corigliano, che hanno annullato lo 0-3 a tavolino, hanno fatto si che si scivolasse in un batter d’occhio dall’altare alla polvere con un misero quartultimo posto che non è certo ciò che i delusi tifosi neroverdi, dopo il nulla dello scorso anno, si aspettavano.

Tutto ciò non poteva che produrre un solo effetto che tradotto fa rima con cambio tecnico. Germano è stato, infatti, sollevato dall’incarico e al suo posto, come appena comunicato dalla stessa società neroverde presieduta da Rocco Simone, sulla panchina della gloriosa compagine neroverde siederà il talentuoso ex attaccante quarantaquattrenne nativo di Soveria Mannelli Davide Visciglia; 79o allenatore della lunghissima serie che ebbe nell’ungherese Sandor Peics il suo capostipite. A lui, protagonista sulla panchina del Garibaldina nel campionato di Promozione 2016-17 di quello che, da quelle parti, è stato definito un autentico miracolo sportivo,  che da calciatore, muovendo i primi passi con la primavera del Cosenza agli inizi degli anni ‘90, ha messo insieme, tra Serie C, Serie C2 e Serie D, oltre 350 presenze e qualcosa come 150 reti, vestendo le casacche di: Matera, Castrovillari, Rossanese, Cosenza, Rende, Potenza, Virtus Castelfranco, Sapri, Gaeta, Chieti, Ebolitana e Acri, il compito di dare alla squadra ciò che finora le è mancato anche se dovranno essere i calciatori, ai quali non è, comunque, mai venuto meno l’impegno, a farle cambiare rotta già dalla prossima domenica quando si andrà a far visita alla capolista Locri ottimamente guidata dal locrese doc Alessandro Caridi.