Palmese, disco rosso anche con la Paolana

286

Tre giorni dopo il pesantissimo capotto subito in terra catanzarese contro la Vigor Lamezia, e con una classifica ancor più deficitaria che la vedeva appaiata al Belvedere nei bassifondi (l’esclusione dal campionato del Corigliano ha comportato il decurtamento dei 3 punti ottenuti a tavolino contro i biancoazzurri), la Palmese, in un Giuseppe Lopresti parzialmente riaperto al pubblico (un centinaio gli spettatori presenti sugli spalti), subisce il terzo stop consecutivo al cospetto di una Paolana che brinda, così, al primo successo in campionato. La partita, giocata sotto uno splendido sole, è stata povera di contenuti tecnici con l’undici di Germano (sceso in campo con: Caputo, Tall, Oliverio, Gueye, Pititto, N’Dione, Barrese, Kebe, Okoye, Dieme, Mendes) che, al cospetto di un avversario ben messo in campo dall’esperto Perrotta, andato in rete con un calcio di rigore di Lanza al minuto 68, non ha dato le risposte che ci si aspettava manifestando un gioco farraginoso unito a una preoccupante sterilità offensiva. 2 punti, appena, che la relegano in quart’ultima posizione assieme al Cotronei (2-2 con la Reggiomediterranea), sono, comunque, l’esatto specchio di una squadra che urge di ritrovarsi al più presto.

Domenica prossima sarà la capolista Locri l’avversario dei neroverdi in una trasferta che si presenterà non certo delle più agevoli.