Palmese, la strada è ancora lunga

258

Ultimato il ritiro precampionato il bilancio che si può trarre in casa Palmese non è certo tra i più lusinghieri. Se si escludono infatti le prime due amichevoli contro Rende e Cittanovese, dove l’undici di Germano pur perdendo ha ben figurato, la terza e ultima uscita amichevole contro il Rosarno (battuto al Giuseppe Lopresti con un soffertissimo 2-1) ha lasciato parecchie perplessità.

Premettendo che è pur sempre calcio estivo, il campo, bilanciando le note liete (Ansoumana, Barrese, andati in rete contro la Cittanovese, e Ndione hanno destato un’ottima impressione) e quelle meno liete (squadra fin troppo acerba) ha dimostrato che per ben figurare sarà necessario l’innesto di almeno 4/5 elementi di comprovata esperienza. Da oggi, intanto, scatta il conto alla rovescia per il debutto ufficiale contro il Melicucco (si giocherà mercoledì 16 settembre sul campo neutro Giovanni Paolo II di Rosarno) nella prima delle due partite del 13o girone (la seconda sarà contro il Soriano) valevoli per il primo turno di Coppa Italia Dilettanti. Entrambe le sfide saranno disputate a porte chiuse. Porte aperte, anche se la capienza sarà limitata a 1.000 spettatori, per il campionato di Eccellenza che, salvo slittamenti, prenderà, invece, il via domenica 27 settembre.