ReggioMed – Locri 3-3, Padin tiene aperti i giochi

169

Pomeriggio di Coppa Italia quest’oggi al Longhi Bovetto, dove Reggio Mediterranea e Locri si sono affrontati per l’andata delle semifinali. Partita gradevolissima tra due formazioni che non si sono mai risparmiate. Alla fine ne è venuto fuori un pirotecnico 3-3, che lascia aperto ogni scenario in vista della gara di ritorno tra due settimane al Macrì.

La Reggio Mediterranea parte subito forte, trovando il vantaggio con l’argentino Dalloro. La reazione del Locri non si fa attendere, bravi a riagguantare il risultato con una splendida rovesciata di Paviglianiti. Locri che rimane in dieci per l’espulsione rimediata da Guerrisi, per un colpo rifilato a Dalloro. Nella ripresa, il Locri non sembra risentire dell’uomo in meno, tanto da riuscire a ribaltare il risultato con una doppietta di Carella. I due goal di svantaggio non scoraggiano i reggini, decisi a rimontare il passivo. Il finale vede protagonisti proprio i ragazzi di mister Misiti, i quali riagguantano il pari con Verduci e Padin dagli undici metri. Il bomber argentino si conferma ancora una volta decisivo, consentendo agli amaranto di potersi ancora giocare il passaggio del turno in casa della compagine locrese.

Cuore e carattere per una ReggioMediterranea, scesa in campo con tanta gioventù che ha dato tutto contro una forte corazzata. Ora testa al campionato, perché domenica Padin e compagni saranno chiamati a ritrovare il feeling con la vittoria nel derby in casa del Gallico Catona.