Santo Logozzo ed il suo progetto per StiloMonasterace

100

Una nuova avventura che vede Santo Logozzo rimettersi in gioco e ripartire da zero con una società diversa. Il tecnico, dopo aver seduto la panchina del Gioiosa per ben tre anni intensi, ricchi di soddisfazioni, di gioie, di vittorie e di ottimi risultati, approda ora, per la nuova stagione, in un’altra società jonica. “Ho scelto StiloMonasterace – dichiara Logozzo – per il progetto, per la programmazione che mi è stata prospettata ma anche per la mia voglia di confrontarmi nel massimo campionato con i migliori tecnici di Eccellenza“.

L’attività ufficiale prenderà il via nei prossimi giorni, con l’inizio della preparazione atletica previsto per domenica 8 agosto. Una partenza sprint per gli uomini a disposizione del nuovo trainer, che punta a soddisfare le aspettative della società, ovvero “quelle di ottenere la salvezza il prima possibile nel massimo campionato regionale, ma anche di cercare di far crescere i molti giovani in rosa“. Del resto, aggiunge Logozzo, “i miei obiettivi corrispondono a quelli della società. Sono convinto che la società ci metterà nelle migliori condizioni per lavorare in modo tranquillo e sereno in un ambiente sano, euforico ma allo stesso tempo ambizioso“.

Una nuova realtà, con nuovi elementi con cui doversi confrontare, ma ciò non spaventa affatto l’esperto tecnico, il quale si dimostra ben pronto a sviluppare delle linee di gioco versatili e adatte alla rosa a sua disposizione. “Ormai il calcio è cambiato. Si cerca di giocare molto di più con palla a terra e iniziando dal basso e sinceramente anche a me piace cominciare da dietro senza però, se necessario, disdegnare di giocare direttamente sugli attaccanti. Non ho un modulo predefinito. Scelgo sempre in base ai calciatori che ho a disposizione. Sicuramente mi piace giocare con la difesa a quattro“.

Tanti, peraltro, i nuovi arrivi che vanno ad innestarsi su un gruppo squadra già consolidato: da Matteo Sorgiovanni e Giuseppe Riitano a Francesco Nesci e Bruno Ollio, nonché Giuseppe Papaleo, Zaccaria Rhfir, Francesco Polimeno ed infine Francesco Stillitano e Antonio Scarano per la porta.

La società sta facendo un grande lavoro – conclude Logozzo -. Abbiamo già ingaggiato molti giocatori e sono sicuro che ne arriveranno degli altri. Io sono del parere che una buona squadra in Eccellenza deve essere un mix di giovani e veterani“.