Segato Women Melicucco e Cataforio C5 si dividono la posta [FOTO]

209

Partita piacevole ed equilibrata sino all’ultimo secondo tra Segato Women Melicucco e Cataforio, terminata con il giusto risultato di 1-1.
Conclusioni iniziali da parte del Cataforio che però vengono ben neutralizzate dall’attenta difesa della Segato. Dall’altra parte ci prova prima Loiacono ma il suo tiro viene ribattuto in calcio d’angolo e poi Macrì che su punizione trova l’ottima risposta di Monorchio sul tiro diretto all’incrocio. Partita con azioni che si susseguono da una parte e dall’altra e Manti, ben imbeccata in contropiede da Macrì, colpisce male ed il suo tiro finisce alto. Risponde il Cataforio su schema di calcio d’angolo, Cannizzaro per Siclari, ma la palla finisce alta sulla traversa.
Al minuto 18 si sblocca il risultato grazie ad un’ottima azione corale: Cannizzaro per Putortì e palla a Siclari che infila la palla nell’angolino per il vantaggio del Cataforio. Risponde subito la Segato con il gran tiro dalla distanza di Loiacono e ottima risposta di Monorchio. Al 28’ arriva il pareggio dei locali: rilancio preciso di Cacciola per Macrì che di esterno destro gonfia la rete, per la gioia contenuta della giocatrice visti i suoi trascorsi nel Cataforio.

Secondo tempo ci prova subito Foti ma fa buona guardia Cacciola. Risponde il Cataforio con la punizione battuta da Loiacono, palla a Manti ma Monorchio non si fa sorprendere. Al 6′ calcio di punizione di Macrì con palla che si stampa sul palo, mentre dalla parte opposta è D’ascola con una doppia conclusione a provare il sorpasso, prima della deviazione di Cacciola su conclusione di Siclari. Partita che non conosce sosta. Ancora la Segato con la punizione dal limite di Loiacono che trova la buona risposta di Monorchio, mentre Cannizzaro trova dalla parte opposta la deviazione di Cacciola. Nell’ultimo minuto squadre ancora vicinissime al gol della vittoria, con il Cataforio che usufruisce di un calcio di rigore sul quale le pianigiane protestano vibratamente. Tiro di Ferrato e palla che si stampa sulla parte alta della traversa. Sull’azione successiva l’arbitro decreta il tiro libero per raggiunti limiti di falli da parte del Cataforio, battuto da Macrì che manda fuori di poco e subito dopo arriva il triplice fischio che sancisce il pareggio per 1-1.

Galleria fotografica a cura di Giovanni Nasso