Il Cataforio riparte tra conferme e novità importanti

38
Il Cataforio si prepara alla prossima stagione di Serie A2 e in attesa di conoscere la composizione dei gironi (prevista per oggi) riparte confermando i “senatori” Cilione, Durante e Martino, e puntando sui giovani del vivaio reggino. A tal proposito rientrano dai prestiti vari Alessio Labate, Cris Laganà, Peppe Sarica e Nino Modafferi, come riportato dal comunicato della società:
Il 17 ottobre partirà ufficialmente, salvo imprevisti, il nuovo campionato di A2. In attesa della composizione dei gironi attesa per oggi (quest’anno dovrebbero essere quattro da 12 squadre ciascuno) il Cataforio è al lavoro per proseguire e perseguire i propri obiettivi già prefissati da tempo, con la partecipazione per il suo secondo anno di fila alla seconda serie nazionale.
STAFF DIRIGENZIALE – Si rafforza la collaborazione con un nuovo incarico per l’attivissimo direttore generale (e responsabile del settore giovanile) Franco Ferrara, che da quest’anno svolgerà anche il ruolo di accompagnatore della prima squadra. È bastato davvero pochissimo tempo per coinvolgere l’esperto dirigente reggino nel progetto Cataforio, ed il suo operato sta portando tanti e tanti benefici a tutto il sodalizio bianconero. Tutto invariato per quanto riguarda il resto della dirigenza, il cui mandato scadrà a dicembre 2020.
STAFF TECNICO – Conferme (scontate) per la coppia che ormai da anni è il fulcro della squadra reggina, vale a dire l’allenatore Pasquale Praticò, ed il suo secondo Giovanni Quattrone che, novità di quest’anno, ritornerà a guidare l’Under19 lui, che con le giovanili ha sempre avuto un feeling particolare e vincente. Da incorniciare l’annata 2017-2018 con il trionfo regionale con l’Under18 delle meraviglie e la qualificazione sia con la Juniores sia con l’Under19, alle fasi nazionali (quest’ultima fu eliminata solo dall’Orte campione d’Italia dopo avere inflitto l’unico pareggio stagionale al PalaMazzetto). Insieme a loro, inamovibili, il prof. Davide Pignata e l’immenso Franco Porcino.
Si separano invece le strade tra il Cataforio e Leo Zema che nell’ultimo biennio ha ricoperto i ruoli di preparatore dei portieri e match analyst. La società augura al giovane tecnico le migliori fortune e la realizzazione dei propri obiettivi professionali. In tal senso la società si sta già muovendo per trovare un valido sostituto ed a breve è attesa l’ufficializzazione.
ROSTER – Dopo aver ricevuto la “disponibilità” da parte dei senatori, Cilione, Durante e Martino, la società ha deciso di disputare il nuovo campionato di A2, visto anche il difficile momento economico che il Paese sta attraversando, con tutti ragazzi italiani e soprattutto prodotti dal proprio vivaio. Per tale motivo rientreranno dai prestiti i vari Alessio Labate (che ritrova il fratello Andrea), Cris Laganà, Peppe Sarica e Nico Modafferi. Il tutto orientato anche nell’ottica del ricambio generazionale per il quale, inevitabilmente, è arrivato il momento. Tra i pali confermati i giovani Peppe Mancuso e Demetrio Laganà, prodotti del vivaio reggino.
Col punto interrogativo invece la presenza di Parisi, quasi certa la sua partenza destinazione Melilli, mentre restano da risolvere i rebus legati a Giriolo e Scopelliti. Non è escluso neppure un ritorno di Scheleski…
U-19 – La formazione che, come detto, sarà guidata da mister Quattrone, è stata rafforzata dagli arrivi dei gemelli Calabrese e della conferma di Barbaro. Il direttore Ferrara è al lavoro per impreziosire ulteriormente il roster che annovera, tra gli altri i vari Torino, Casile, Pronestì, tutti a segno in A2 al pari di Barbaro e tutti (insieme ai prima citati calcettisti) che saranno inseriti in pianta stabile in prima squadra. Insieme a questi Adornato, De Salvo e gli “Allievi promossi” quali Iero, Mangiola, Morabito, Ambrogio ed Albanese.
FEMMINILE – Proseguirà invariata anche l’attività del calcio a 5 femminile, con il roster che si iscriverà regolarmente alla Serie C regionale, guidato come sempre dalla triade Priolo-Pansera-Marrara.
CAMPO DA GIOCO – Un’ulteriore novità riguarda il palazzetto di gioco dove si svolgeranno le gare interne dei reggini: non sarà più il PalaBotteghelle ma bensì il Polivalente di Lazzaro, dato l’accordo raggiunto con la società amica della Polisportiva Futura.
ALLACCIATE LE CINTURE: SI PARTE!
Fabrizio Cantarella 
Addetto Stampa Asd Cataforio 
CONDIVIDI