Il Futsal Polistena sbanca il Botteghelle e avvicina la vetta

54

Un Futsal Polistena solido e concreto sbanca il “Botteghelle” e fa suo l’insidioso derby contro il Cataforio portandosi così a -1 dal tandem di testa. Un match che, nonostante il giorno e l’orario insolito per una gara di A2, ha radunato un buon numero di sostenitori da ambedue le parti.

Il Futsal ha fatto valere ancora una volta la solidità della propria fase difensiva (non a caso è la squadra meno perforata del torneo) resistendo senza patemi anche quando il Cataforio, nei minuti finali, ha profuso il massimo sforzo utilizzando anche il portiere di movimento per provare a riaprire un match deciso dalle prodezze di Fortuna e Dentini rispettivamente a metà del primo e del secondo tempo.

C’è da dire che le occasioni da rete non sono state tantissime, complice due squadre che hanno tenuta sempre altissima l’attenzione concedendo poco alle dirimpettaie. I padroni di casa hanno provato (senza riuscirci) a bucare Martino con Scheleski nel primo tempo e con Durante e Creaco nella ripresa, mentre i rossoverdi hanno fatto valere il maggiore tasso tecnico come dimostrano le due marcature di ottime fattura sopra citate oltre ad alcuni tentativi targati Bruno e Juninho che hanno trovato l’opposizione di Parisi.

Cataforio che comunque ha tutte le carte in regola per migliorare una classifica attualmente molto corta. I prossimi quattro impegni (Cefalù fuori, Bisceglie e Regalbuto in casa e Sammichele in trasferta) appaiono alla portata di Creaco e compagni i quali avranno la possibilità di compiere un bel passo in avanti per vivere un girone di ritorno più tranquillo.

Continua a sognare invece il Futsal Polistena del tecnico Molluso (il quale finalmente potrà riabbracciare Gallinica) ora ad un tiro di schioppo dalla vetta. Prima della sosta due impegni tostissimi: Cus Molise in casa e infine la trasferta di Melilli che chiuderà il girone di andata. Due gare delicata che però non sembrano intimorire la squadra del patron Cordiano reduce da quattro vittorie consecutive e con la possibilità concreta di migliore ulteriormente la propria posizione al giro di boa. D’altronde, si sa, l’appetito spesso vien mangiando…

 

CONDIVIDI