Bovalino C5, roster competitivo in attesa della A2

195

Inoltrata la domanda di ripescaggio in Serie A2, il Bovalino Calcio a 5 si appresta ad affrontare la nuova stagione 2020/2021 allestendo un roster competitivo, da consegnare al tecnico Miguel Calvache Munoz (detto “Nano”).

Ben sei i nuovi arrivi: Bruno Casagrande (Ultimo), Alessandro Gallinica (Pivot), Pablo Jose Chica Miranda (Universale), Christian Badalamenti (Laterale), Emanuele Runfolo (Pivot), Andres Alberto Panarotto (Laterale), che vanno ad affiancare i confermati: Alejandro Crivi (Pivot), Jose Villoria (Universale), Matheus Dias Rocha (portiere), Bruno Federico (laterale, capitano), Bruno Pio Scordino (Laterale)

In una nota la società riporta: “Veniamo da 2 stagioni fantastiche, nel 2019 vinciamo il campionato di C1 con Mister Venanzi in panchina, conquistando la serie B, e vinciamo la Supercoppa LND Calabria. Stagione 19/20 molto positiva, in B arriviamo secondi nonostante una squadra quasi totalmente rinnovata rispetto all’anno precedente. Prima parte di stagione buona, girone di ritorno ai limiti della perfezione. Ragazzi in condizione atletica straripante, rotazioni che hanno permesso a tutti (anche ai più giovani Scordino, Gelonese e Benavoli) di esprimersi al meglio facendo minutaggio. Trame di gioco molto interessanti, e vittorie che arrivano praticamente a ogni partita nel girone di ritorno. Indicativa è la prima gara di ritorno, scontro diretto con la Pro Nissa ai vertici della classifica, partita che abbiamo rimontato e stravinto nonostante ci fossero numerose defezioni (abbiamo giocato a un certo punto con 3 under e 2 esperti di cui uno era il portiere). Portiere goleador il nostro, spesso e volentieri utilizzato come quinto di movimento con grandissima efficacia.
A fine stagione c’è stato il cambio in panchina, via Mister Giovanni Venanzi (per motivi personali, legati alla sua vita privata. Siamo rimasti in ottimi rapporti). Arriva quest’anno Miguel Calvache Munoz, spagnolo con tanta voglia di stupire. C’è entusiasmo per un ormai probabile ripescaggio in Serie A2. Arrivano calcettisti d’esperienza e di sicuro affidamento (basti pensare a un bomber come Gallinica e un muro come Casagrande), e rimangono Crivi e Villoria che l’anno scorso si sono messi in mostra con giocate da capogiro.
Bruno Federico, il nostro capitano, è insieme a noi dall’anno della fondazione (2008). È colonna portante e uomo spogliatoio”.

CONDIVIDI