Futura, a tu per tu con Everton Guarnieri: «Pronti per il Benevento. Sul Catanzaro…»

62

La Polisportiva Futura – dopo un ottimo campionato concluso al secondo posto condito da 18 vittorie, 3 pareggi e una sola sconfitta – si appresta ad affrontare domani nella finale di andata per l’accesso alla serie A2 il Benevento Calcio a 5, con ritorno previsto in terra campana sabato 19 giugno. Abbiamo ascoltato ai nostri microfoni il laterale italo-brasiliano classe ‘90 Everton Guarnieri, che in passato ha già calcato i campi della serie A2 con le maglie di Marcianise, Cus Ancona, Atlético Arzignano, ASD Leonardo.

Sei al secondo anno con la Futura, segno che ti trovi bene a Reggio.
«Sì, confermo. La società è molto seria ed organizzata e con i compagni ed il mister ho un ottimo rapporto».

Il roster è stato costruito per vincere il campionato ma siete arrivati secondi dietro il Catanzaro. Cosa è mancato per arrivare primi?
«Secondo me il Catanzaro ha fatto un gran campionato. A noi forse è mancata un po’ di fortuna e in più abbiamo sbagliato un paio di partite che non dovevamo sbagliare e alla fine questo è pesato tanto».

Dopo un campionato abbastanza complicato anche per via del Covid, sabato affronterete il Benevento nella finale di andata per l’accesso alla serie A2. Come si preparano questo tipo di partite?
«Sinceramente io non conosco bene il Benevento, ma tutti dicono che è una grande squadra. Noi sotto le direttive del mister ci stiamo preparando per affrontarli al meglio. Non possiamo permetterci di sbagliare perché in una finale può succedere di tutto, siamo concentrati al cento per cento in allenamento per arrivare al top nella partita».

Immaginiamo che avete visionato diverse partite del Benevento, quali secondo te le chiavi per battere la squadra campana?
«Per vincere questa partita dobbiamo essere concentrati per tutti i quaranta minuti, dal fischio d’inizio al fischio finale, sappiamo che non possiamo sbagliare e se vuoi vincere non dobbiamo mollare nulla».

Sei soddisfatto per la stagione che hai finora disputato?
«Sono molto contento per il campionato che ho fatto. Ho avuto purtroppo tanti infortuni però le partite che ho giocato ho fatto bene e quindi mi ritengo soddisfatto del mio campionato. Spero di fare ancora meglio in queste finali, per portare insieme ai miei compagni la Futura in serie A».