Cosa bolle nella pentola della Saint Michel?

372

Riaprono i cantieri della Saint Michel per la nuova stagione calcistica, la squadra del presidente Don Gaudioso Mercuri dopo una breve pausa a fine campionato ritorna subito a lavoro per riprogrammare quello che sarà il futuro e gli obiettivi del club gioiese.
Un tavolo tecnico si è tenuto proprio all’ inizio di questa settimana dove lo stesso Don Gaudioso affiancato dal vice presidente Michele De Masi e da tutta la Dirigenza ha iniziato a muovere i primi passi verso quella che potrebbe essere una rivoluzione del team che potrebbe portare verso realtà più floride rispetto a quelle già vissute nella stagione appena trascorsa che ha fruttato un 5’ posto da considerarsi un piazzamento di tutto rispetto al cospetto di avversari di notevole prestigio all’interno del girone, ma che sicuramente fa vedere un bicchiere mezzo vuoto vista l’inespressa potenzialità del duro lavoro messo in atto.

Si pensa ad una nuova stagione come una svolta per puntare in alto, per mettere in luce il progetto di Cristiano “Fede e Sport” su cui è basata la Saint Michel, che vuole prepotentemente mettersi in gioco per scalare le classifiche con un “calcio diverso” che possa essere modello esemplare sia calcistico che umano.
Si punta al vertice quindi in questa stagione e saranno tante le novità e le ambizioni della famiglia Saint Michel.
Si inizia con i saluti al tecnico Massimo Cambrea che dopo un’intensa stagione proseguirà la propria carriera fuori dalla propria città.

Si passa dunque ai nuovi arrivi, e più che un arrivo sarebbe giusto dire un ritorno, Mr. Domenico Mammoliti, sarà lui il nuovo tecnico della Saint Michel.
Ritorno in grande stile per il tecnico gioiese il quale è stato uno degli artefici del progetto Saint Michel nella sua fondazione e che ha dato lustro nelle diverse stagioni trascorse sulla panchina Bianco-Oro, portando lo stesso club alla scalata dalla terza alla prima categoria in appena quattro stagioni.
Mammoliti che aveva scelto di prendersi un periodo di pausa dal mondo del calcio ha affrontato la sua ultima stagione nel campionato 19/20 quando per causa covid il torneo fu sospeso anticipatamente mentre la squadra gioiese battagliava in piena zona playoff.
Una scelta voluta e ponderata quella affrontata da parte del Presidente Don Gaudioso Mercuri il quale riconoscendone le qualità tecniche del Mister, al cospetto di quanto realizzato alla guida della Saint Michel, non poteva che riaprire le porte al tecnico gioiese nella certezza che non deluderà le aspettative.
Già, perchè di aspettative la Saint Michel ne ha davvero tante, e gli obiettivi da prefissare sono davvero importanti. Il sodalizio Don Gaudioso – De Masi punto fermo della società sembra oramai avere allargato i propri orizzonti che spaziano verso mete lontane, si parla di progetti a lungo termine che vanno ben oltre la singola stagione calcistica da disputare, progetti pluriennali che cresceranno per permettere alla società di entrare nel calcio che conta, perché la “Prima Categoria” inizia ad andare davvero stretta alla società gioiese che ambisce a molto di più e sicuramente darà il massimo per regalarsi grandi soddisfazioni.

Sarà tempo di consegne quindi nelle prossime ore, appena Mammoliti siederà alla tavola della famiglia Saint Michel sarà lui a valutare l’organico a sua disposizione e dare le indicazioni per cucirsi addosso il miglior vestito da esibire al via del prossimo campionato, iniziando così un fruttuoso mercato accompagnato dal Ds De Masi che farà mettere a segno numerosi ed eclatanti colpi che renderanno la Saint Michel una delle pretendenti alla conquista della prossima stagione.