Finisce a reti bianche la sfida tra Saint Michel e Taurianova

157

Partita sottotono per ambedue le formazioni che mettono in scena un’incontro sterile di emozioni in un caldo pomeriggio dal clima estivo.
Squadre oramai con una classifica definita, 5′ e 6′ posto con la Saint Michel condannata a non partecipare alla sfida playoff per differenza di punti sulla Palmese, ed il Taurianova oramai saldamente fuori da zone scomode.

È il Taurianova ad avere nel primo tempo le occasioni più clamorose con Giovinazzo che si divora per ben 2 volte nel primo quarto di gara la possibilità di aprire le marcature, ma le conclusioni non inquadrano lo specchio della porta, al 18′ è Camará a rispondere dalla distanza con una conclusione velenosa che esce di poco a lato alla sinistra del portiere.
Si procede ancora con l’incontro che vede sempre il Taurianova prevalere sui padroni di casa che stentano ad entrare in partita.

Il secondo tempo segue i ritmi del primo, faticano le squadre a costruire il gioco, complice anche il terreno dissestato e polveroso di un polivalente oramai rovinato durante l’arco della stagione.
Solo nell’ultimo quarto di gara la Saint Michel riesce ad affacciarsi con più frequenza nella metà campo avversaria, proprio alla mezz’ora viene assegnato un calcio di rigore per i Gioiesi, Palumbo si incarica della battuta ma in n.1 Panuccio non si fa beffare e respinge in tuffo un rasoterra angolato che poteva segnare la svolta dell’incontro.
Rammarico dalla panchina e per l’intera squadra che prova ancora a trovare un occasione vincente, in pieno recupero al minuto 46 Apollonio si ritrova una palla d’oro sul piede, inquadra lo specchio e prova l’incrocio sul secondo palo che però si spegne clamorosamente sul fondo.

Finisce quindi 0-0 una sfida che rispetto ai pronostici delude forse entrambe le squadre, ma sicuramente più la Saint Michel che dimostra sempre più il suo momento di debolezza in una stagione dove poteva essere indiscussa protagonista fino alla fine.