La Palmese si presenta all’insegna di un rinnovato entusiasmo

683

Sul far della sera di una calda giornata di fine estate la Palmese si è ufficialmente presentata a stampa e tifosi.

In un rinnovato Giuseppe Lopresti, pronto ad accogliere la compagine neroverde e la sua passionale tifoseria come ai vecchi tempi, si sono susseguiti gli interventi del presidente Francesco Sergi, entusiasta e motivatissimo nel fare il meglio in ottica presente e futura, a tal riguardo una particolare cura sarà riservata al settore giovanile che avrà nell’affidabilissimo Valerio Managò il suo mentore, del direttore generale Pino Vincenzi, la cui esperienza ultracinquantennale rappresenta uno dei punti di forza del nuovo corso, e da ultimo, ma non ultimo, dell’allenatore/calciatore Giuseppe Crucitti, affiancato dal preparatore atletico Michelangelo Ienco e dal preparatore dei portieri Francesco Arena, pronto ad affrontare il campionato e la coppa (oggi si esordirà tra le mura di casa contro la Saint Michel) senza timori reverenziali.

A dar voce alle istituzioni è intervenuto l’assessore Giuseppe Magazzù. A far parte del rinnovatissimo entourage neroverde ci saranno anche: il segretario Marco Pellegrino, Giuseppe Strangio (tra i fondatori dello storico gruppo “Boys Palmi ’78”), l’ex dirigente Nino Gagliostro e l’ex calciatore della stessa Palmese Vincenzo Squatriti mentre le chiavi del Giuseppe Lopresti sono state riaffidate a Gabriel Stanca. Presentazione anche della rosa allestita dal direttore sportivo Franco Leonello che, in attesa di qualche altro ritocco (l’attaccante ivoriano classe ’95 Wilfried Guehi sbarcherà a Palmi tra poche ore), avrà dalla sua un figlio d’arte, l’attaccante Angelo Fiorino, il cui padre, Mimmo, “il poeta del gol” (sono state centinaia le reti messe a segno, alcune tra i professionisti, durante la sua brillante carriera), ha scritto pagine indelebili alle pendici del monte Sant’Elia.

Gli ingredienti per fare bene ci sono quindi tutti ma bisogna (ed è questo l’obiettivo nel divenire) scalare le gerarchie nel più breve tempo possibile affinché il glorioso vessillo neroverde ritorni a sventolare oltre i fin troppo angusti confini regionali.

Il video della presentazione