La Saint Michel tira le somme dopo la partita di Coppa

215

Mercoledì di Coppa conquistato dalla Deliese: finisce infatti 1-0 il secondo atto contro la Saint Michel con un’altra vittoria per i granata di Mr. Api che bissano il risultato ottenuto al polivalente di Gioia Tauro di poche settimane fa.
Quello andato in scena al comunale di Delianuova è stato un duello senza sconti, con due squadre oramai battezzate rivali e protagoniste di quella che può definirsi una classica del torneo di prima categoria. I padroni di casa forti della vittoria all’andata per 0-1 avevano come obiettivo contenere una Saint Michel a caccia di un risultato che facese morale dopo le tre sconfitte deludenti arrivate tra la prima di Coppa e le due di campionato che hanno fatto suonare un preoccupante campanello d’allarme per il club gioiese.
Il tecnico Guido, infatti, a differenza del collega Api, cerca la prima vittoria stagionale che non è ancora arrivata nonostante le buone partite disputate contro gli stessi concorrenti deliesi che con un pizzico di tenacia e caparbietà in più hanno saputo strappare due vittorie di misura, ma che hanno esaltato le qualità e la compattezza dell’organico granata.

La partita quindi è iniziata subito a ritmi elevati: le due squadre con formazioni inedite hanno cercato di imporre subito il proprio gioco, la Saint Michel, presentatasi con evidenti carenze di organico (solo 14 uomini in distinta) ha sfoggiato tra i pali la new entry El Makiní, ceduto dal Rosarno proprio la sera prima per riempire la porta rimasta vuota a causa dei problemi di salute avuti da Punturiero. Per la Deliese invece in panchina vi era l’insolita presenza del difensore Kebè, punta di diamante della formazione di casa che non ha presenziato in campo dal primo minuto.
Il duello ha avuto inizio sin da subito, con una Deliese attendista che ha lasciato il campo alla Saint Michel, la quale col passare dei minuti è diventata sempre più padrona del campo riversandosi in avanti e schiacciando gli avversari proprio come aveva chiesto il proprio tecnico.

Nel secondo tempo si è ripartiti con dei ritmi diversi. I granata, complice anche un atteggiamento più cauto degli ospiti, sono riusciti a controbattere più facilmente le azioni offensive; la Saint Michel vista nel primo tempo veniva invece meno al ritmo martellante iniziale e lasciava campo alla Deliese per tutto il primo quarto di tempo, in seguito, la squadra gioiese riprendeva le redini del gioco riversandosi in avanti e sfiorando anche la rete del vantaggio con Audino che veniva però fermato dal palo. L’incontro andava in archivio al 90′ con il rigore a favore della Deliese trasformato da Corrao.

Rammarico e soddisfazione hanno diviso le due panchine. Mr. Guido dopo la splendida prova dei suoi è sì soddisfatto della risposta ottenuta che fa ben auspicare per il proseguo di stagione ma rimane con l’amaro in bocca per un’ennesima sconfitta arrivata forse in modo ingiusto a prolungare la serie negativa della Saint Michel.
Mr. Api, invece, nonostante una buona Deliese sottotono, trova il sorriso pensando a quanto raccolto in questa prima fetta di stagione, dove la Deliese è sempre riuscita anche in occasioni complicate a totalizzare bottino pieno durante tutte le gare disputate e si proietta già agli incontri di campionato di fine settimana per continuare la cavalcata in vetta alla classifica a caccia del salto di categoria.