Palmese, la forza della muraglia neroverde

518

Tra i tanti punti di forza della Palmese c’è senz’altro il reparto arretrato. Quando si dice che la difesa è il miglior attacco, non è sempre uno slogan detto per caso, anche se in questa Palmese dei record funziona tutto a meraviglia. Sono 963 i minuti d’imbattibilità della porta neroverde, protetta ottimamente nel corso di questa stagione dai due portieri Licastro e Foti, ben allenati dal loro preparatore Peppe Pagano. Soltanto 8 reti subite, in questo campionato, dalla difesa di mister Crucitti, guidata con grande sicurezza da capitan Pititto.

Nessuno come la Palmese. A due giornate dal termine, Fiorino e compagni vogliono continuare a collezionare record su record, soprattutto per provare il sorpasso sulla capolista Deliese, distante soltanto tre lunghezze. I tre punti che separano la Palmese dalla vetta, sono causati principalmente da un’ingiusta penalizzazione che sta condizionando la rincorsa dei neroverdi. Niente è ancora precluso, la Palmese possiede i mezzi per centrare il salto di categoria, eventualmente anche dai playoff. La Palmese deve crederci fino alla fine.

Nella Palmi calcistica è tornato l’entusiasmo, con una tifoseria che continua a confermarsi il dodicesimo uomo sia in casa che in trasferta. Come abbiamo detto più volte, la società del presidente Sergi è ambiziosa e determinata. Non resta che continuare su questo cammino intrapreso, insieme ad una piazza che merita di essere protagonista in categorie molto più consone alla propria storia.