Saint Michel ed Ardore pareggio ad occhiali [FOTO]

304

Ultimo atto dello strepitoso campionato di Prima Categoria andato in archivio domenica, il quale, dopo avvincenti duelli e qualche colpo di scena, ha decretato il salto di categoria della Deliese arrivata al traguardo in vantaggio di 3 punti sull’inseguitrice Palmese, che a sua volta si era già conquistata il posto di finalista playoff per raggiungere il traguardo “promozione” tanto ambito dal popolo neroverde.
Nonostante alcuni risultati oramai erano solo una formalità di giornata, al Polivalente di Gioia Tauro tra Saint Michel e Ardore si è disputata una sfida che per molti aspetti aveva il potere di decidere lo scenario di un’intera stagione.
Una “regola dei 10 punti” che per molti andrebbe rivista, e uno strano gioco di combinazioni matematiche infatti affidava alla Saint Michel, saldamente quinta ma fuori dai giochi playoff, di poter decidere le sorti di coloro che battagliavano per proseguire la corsa alla promozione.
Palmese, Ardore e Pro Pellaro, 2′, 3′ e 4′ in classifica, rispettivamente a 74, 67 e 63 punti, oltre a disputare la propria partita tenevano costantemente d’occhio il risultato del Polivalente di Gioia Tauro, infatti i 77 punti agevolmente raggiunti dalla Palmese che ha avuto vita facile contro una Scillese oramai retrocessa, impensieriva non poco il resto del gruppo, un’ipotetica sconfitta dell’Ardore che sarebbe scivolato a 10 punti dai neroverdi, avrebbe condannato se stesso ad uscire fuori dalla corsa ai playoff trascinando con se una incolpevole Pro Pellaro con la quale avrebbe dovuto giocare la semifinale, consegnando aritmeticamente alla Palmese il biglietto per il salto di categoria.

Saint Michel quindi artefice del destino di quelle squadre che a lungo, durante il torneo, sono state dirette concorrenti nei vertici di classifica prima che la stessa squadra guidata da Mr. Cambrea prendesse quella brutta sbandata che l’ha mandata fuori dalla corsa al titolo, ma la stessa società gioiese come anticipato nel pre partita, teneva a chiudere dignitosamente la propria stagione, anche se delusa per non aver raccolto quanto auspicato, voleva giocarsi a viso aperto l’ultimo incontro, onorando il proprio campionato “senza fare sconti a nessuno”, anche se oramai la propria posizione in classifica era già definita.
È stato quindi un incontro tutt’altro che scontato, le due squadre si sono scontrate a viso aperto regalando spettacolo fino alla fine. Diverse sono state le azioni da gol per ambo le formazioni che hanno tenuto in bilico il risultato fino al 90′.
Poco cinico l’Ardore sotto porta che forse avrebbe potuto regalarsi qualche occasione in più. A rendere la vita ancora più complicata è stato il n.1 Palumbo che ha egregiamente difeso la propria porta negando la gioia del gol ai propri avversari i quali d’altra parte hanno tremato sotto gli effetti dei colpi argentini sferrati dalla formazione gioiese che ha rischiato più volte di trovare la rete del vantaggio.

Il verdetto finale è stato di parità, uno 0-0 che regala all’Ardore la possibilità di accedere alla semifinale playoff con la speranza di disputare una buona gara in casa contro il Pro Pellaro per cercare poi il colpaccio al Lo Presti di Palmi.
La Saint Michel invece nonostante il 5° posto farà solo da spettatrice alla sfida finale, la distanza abissale di 19 punti dalla Palmese seconda non gli permetterà di scendere più in campo durante questa stagione che mestamente dovrà mettere in archivio.

Tanto rammarico per la società gioiese che per oltre metà stagione aveva combattuto proprio contro Palmese, Pellaro e Ardore per le posizioni di testa, poi lo scivolone dal quale non è più riuscita a risollevarsi.
Sicuramente cruciali gli scontri diretti dai quali non è mai uscita vincitrice, ma forse troppo rassegnataria nel finale di stagione dove non ha creduto fino in fondo di poter riagguantare quel quarto posto che poi forse, alla luce dei risultati, non era proprio inarrivabile.

Saint Michel: Palumbo S., Aremare, Cambrea, Blanstein, Mantegna, Apollonio Facundo, Crocco, Capria, Frisina, Perez. A disp.: Palumbo G., Mollo, Bevilacqua, Ascone, Pagano. All.: Massimiliano Cambrea.

Ardore: Piccioni, Manglaviti G., Gomez Michelloo J., Bert, Maviglia, Manglaviti S., Favasuli, Elena, Gomez Michelloo R., Federico, Morabito S. A disp.: Giavarini, Morabito G., Gelonese, Nobile, D’Amico, Grillo. All.: Andrea Criaco.

Foto a cura di Giovanni Nasso. La galleria fotografica completa sarà pubblicata a breve sulla nostra pagina Facebook.