Saro Bellé: “Vi presento la mia nuova Villese”

898

In esclusiva ai nostri microfoni, Saro Bellé, presidente della Villese, formazione che anche quest’anno sarà protagonista nel campionato di Prima Categoria. I neroverdi, dopo la salvezza della scorsa stagione, raggiunta in extremis ai play-out, vogliono fare decisamente meglio e regalare nuove soddisfazioni ai propri tifosi. In questa intervista, il massimo dirigente della Villese, fa il punto sul mercato che si è appena concluso e sulla vicenda legata allo Stadio Santoro.

Saro Bellé: “Grazie alla disponibilità della dirigenza dell’ Archi Calcio, abbiamo prelevato in prestito gli esterni Martello (’02) e Idone (’02) insieme al centrocampista Romeo (’04). Dopo una trattativa a dir poco estenuante conclusasi sul filo di lana con la Scillese, è arrivato il centrocampista di sostanza Massimiliano De Franco (’97), ex campione regionale allievi in neroverde, oltre a vantare più di cento presenze in Promozione con le maglie di Villese, Bagnarese, Deliese e Scillese in Prima Categoria, dove è stato anche lì capitano. Scambio di portieri con il Catona, che ha visto il ritorno a Villa San Giovanni di Sassi, ragazzo cresciuto nel nostro vivaio, strada inversa invece per l’esperto Jo Aneri, 48 anni ben portati devo dire ed è ancora in grado di poter fare la differenza tra i pali ma soprattutto essere un riferimento per i compagni più giovani. Un altro ritorno dopo anni di assenza, è Riccardo Benedetto, 10 anni fa tra i titolari della Villese che vinse il torneo di Prima Categoria.

Torna a giocare in Calabria anche Licitra, classe 91, dopo la parentesi siciliana di una decina di anni, tra i dilettanti. In uscita Lafauci (’01), ceduto a titolo definitivo alla Campese. Modafferi portiere di talento classe 2007 portiere degli allievi si è accasato alla Segato. Dagli Allievi della Palmese, la torre Ferraro (’05), lotterà per un posto nel nostro centrocampo, reparto in cui troverà l’esperienza dei confermati Malaspina e Cara, con l’aggiunta del giovane Farina (’05), promosso dopo l’ottimo esordio nella scorsa stagione tra le fila della prima squadra. Tornando alle operazioni in uscita, Ferrara e Leccadito andati ad Archi, entrambi 2005. Buda alla Campese. Praticamente i nostri migliori Allievi neroverdi hanno spiccato il volo, e questo non può che farci piacere, auspicando una loro affermazione nelle categorie superiori. Questo è uno degli obiettivi che ci siamo posti da quando abbiamo deciso di ricostruire il vivaio. Riguardo le gare casalinghe, giocheremo a Campo Calabro, in attesa che la nuova amministrazione comunale villese sblocchi il Santoro, ingessato per decisioni a dir poco cervellotiche lo scorso anno”.