Vittoria amara per la Pro Pellaro, fa festa la Bovese

201

La Pro Pellaro vince 3-2 ma a fare festa è la Bovese che grazie al successo dell’andata per 2-0 conquista il passaggio agli ottavi di Coppa Calabria.

Pronti via e la Pro Pellaro si vede annullare un goal da posizione molto ravvicinata per un presunto fuorigioco di rientro chiamato dal direttore di gara a Praticò. Al 14’ ancora la palla del vantaggio sui piedi di Praticò ma Larizza si supera e devia in angolo. Grandissima la parata dell’estremo difensore ospite che nega un goal praticamente fatto. Al 21’ è la Bovese a sbloccare il risultato, dagli sviluppi di un calcio di rigore, sul punto di battuta si presenta Norberto Petronio che di freddezza spiazza il portiere di casa e deposita la palla in rete.

La Pro Pellaro reagisce e non sta a guardare, anzi riprende il solito pallino in mano e al 29’ trova il pareggio con Assumma, che, imbeccato in area e a tu per tu con Larizza deposita la palla in rete per il goal del pari. Al 35’la Pro Pellaro trova il vantaggio questa volta Praticò non sbaglia e deposita la palla in rete per il 2-1 in favore dei ragazzi di Greco.

Al 10’ della ripresa cala il tris la Pro Pellaro con Praticò che sigla la sua doppietta personale portando il parziale sul 3-1. Al 19’ i padroni di casa rimangono in inferiorità numerica per via dell’espulsione ai danni di Mallamaci che commette fallo su Petronio essendo già ammoniti. La Pro Pellaro è in inferiorità numerica ma la differenza non c’è e anzi  sfiora il gol con Attinà che tenta un tiro centrale da posizione favorevole ma Larizza devia sopra la traversa.

Al 32’ occasione ghiotta per la Bovese: Marengo, mandato in area, salta un uomo, tenta il tiro ma viene anticipato da Bruno Attinà, la palla termina tra i piedi di Guglielmini che praticamente da zero metri spara addosso a De Stefano. Al 40’ punizione da posizione favorevole per la Pro Pellaro, sul punto di battuta Bruno Attinà che tenta e trova la conclusione ma trova anche la respinta di Larizza che nega la gioia del goal. Al  44’ altra palla goal per Praticò che a tu per tu con Larizza angola troppo il tiro e la palla termina di poco a lato, goal qualificazione totalmente mancato. Al 49’ Angelo Marengo lasciato libero e mandato in porta, si trova a tu per tu con De Stefano, questa volta non perdona e sigla il 3-2.

Sconfitta dolce per la Bovese che passa il turno se pur soffrendo. La Pro Pellaro spreca molto e alla fine paga il risultato finale. I ragazzi di Favasuli affronteranno la vincente tra Deliese-Cinquefrondese.

Il tabellino della gara:
PRO PELLARO: Longo (dal 28’st De Stefano); Ngoug (dal 37’st Geria), Postorino (dal 28’st Callea), Attinà B., Mallamaci, Ripepi, Ciccone, Assumma, Attinà G., Modafferi, Praticò. A disposizione: Foti, Familiri, Cogliandro. All: Greco.

BOVESE: Larizza; Guglielmini, Malara, Foti C. (dal 37’st Neri), Cuppari, Marino, Petronio N. (dl 26’st Nucera A.), Paviglianiti, Orlando, Marengo A. (dal 49’st Lagritit), Profazio. A disposizione: Napoli, Tuscano, Scordo C., Marengo F., Petronio A. All: Favasuli (assente)

ARBITRO: Monteleone (RC)

MARCATORI: 21’pt Petronio N. (rig) (B); 29’pt Assumma (PP); 35’pt Praticò (PP); 10’st Praticò (PP); 49’st Marengo A. (B)

NOTE: Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Attinà G. (PP), Cuppari (B), Paviglianiti (B), Orlando (B), Profazio (B). Espulsi: Mallamaci (PP) per somma di ammonizione. Minuti di recupero: 1’-5’.Angoli: 6-2.

Nelle prossime ore verranno pubblicate le foto e le videointerviste