Vittoria in rimonta per la Saint Michel che batte anche la Pro Pellaro

199

L’undicesima giornata del campionato di Prima categoria girone D inizia con l’entusiasmante anticipo tra Pro Pellaro e Saint Michel. Entrambe le formazioni reduci di alcuni colpi di mercato in settimana hanno ambizioni importanti con l’obiettivo vittoria nel mirino, infatti nell’ottica della classifica vano sarebbe il pareggio, la Pro Pellaro a centro gruppo cerca i tre punti per mirare alla zona playoff evitando in caso di sconfitta di essere risucchiata dal gruppo playout, vittoria è anche la parola d’ordine per gli ospiti della Saint Michel che devono tenere il passo della capolista distante 4 punti e con una cordata di avversari negli specchietti pronti al sorpasso in caso di un minimo passo falso.

Inizia così un incontro che alla vigilia si preannunciava aperto a qualsiasi risultato senza ordini di classifica, i padroni di casa cercano da subito di mettersi in luce schiacciando gli ospiti nella parte bassa della propria metà campo, primi 5 minuti di confusione per la Saint Michel che non entra bene in partita lasciando campo libero ad una Pro Pellaro che peró non trova la finalizzazione a rete. Dovranno passare nove minuti prima di vedere la prima conclusione ad opera di Abdelbaky che però non impensierisce il portiere di casa che blocca con sicurezza un tiro centrale. La partita continua con la Pro Pellaro che guida il gioco per tutta la metà del primo tempo con una Saint Michel che in questa giornata sembra un diesel, ci impiega molto a prendere il ritmo e lo fa con delle finalizzazione che nascono da palle inattive.

Così alla mezz’ora proprio nel momento in cui gli ospiti sembravano aver preso il ritmo del gioco subiscono beffardamente il gol dell’1-0 ad opera di Ficara che con un pizzico di fortuna ed aiutato dal forte vento a favore si ritrova sui piedi un pallone colpito male da un difensore avversario, palla servita in un piatto d’argento che freddamente insacca alle spalle di un incolpevole Condina che non può fare altro che raccogliere la sfera in fondo alla rete. Vantaggio Pro Pellaro quindi che gela la Saint Michel che riprova la ripartenza con il proprio common rail di giornata che trova i giusti giri solo nei minuti finali del primo tempo, al 43′ è Mongiardo ad infiammare gli spalti dopo un’incursione in area che lo porta a servire nel mezzo una palla velenosa che attraversa l’intera linea di porta senza trovare la zampata di un compagno che la insacchi in rete. Passano 4 minuti ed in pieno recupero al 47′ Genoese sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova la rete del pareggio, 1-1 e squadre negli spogliatoi con la Saint Michel entusiasta per il pareggio e la Pro Pellaro che incassa il colpo.

Nel secondo tempo i valori in campo cambiano nettamente, la Saint Michel scossa da Mr Mammoliti negli spogliatoi scende in campo trasformata, al contrario dei padroni di casa che quasi demoralizzati perdono mordente cadendo sotto i colpi di un avversario che inizia la propria rincorsa alla rimonta, lo fa al 4′ con Abdelbaky che cerca la conclusione da lontano, poi ancora più incisivamente con Alessio Mercurio che vede il proprio tiro stamparsi sul palo dopo la deviazione di un audace estremo difensore della Pro Pellaro. La Saint Michel non demorde, insiste, e da calcio d’angolo al 12′ trova il bis di Genoese che di testa insacca sul secondo palo portando in vantaggio la propria squadra per 1-2. Morale alle strette dunque per gli ospiti che mettono alle corde i padroni di casa con la voglia di chiudere definitivamente l’incontro, passano solo 5 minuti ed è Fiorino che col fiuto del bomber al 17′ si inventa un gol da cineteca con un tiro al volo da oltre trenta metri che si insacca sotto l’incrocio dei pali dove nessun guantone sarebbe potuto arrivare.

Saint Michel a questo punto con i 3 punti in cassaforte e Pro Pellaro che non trova più la forza di reagire cadendo così tra le mura amiche dello stadio di Bocale. Partita che si avvia verso i titoli di coda con i padroni di casa che non riescono a trovare la reazione per contrastare l’incredibile rimonta concretizzata dalla Saint Michel che oltre ad aggiudicarsi l’incontro blinda il secondo posto avvicinandosi ad una sola lunghezza dalla capolista Borgo Grecanico Melitese che chiuderà il turno domenicale giocando in casa di un ambizioso Rosarno in scia alle prime della classe. Campionato che resta apertissimo che con la classifica corta delineata regalerà sicuramente molte emozioni tra i contendenti per la lotta al titolo.