-3: Verso Gioiese-Amantea. I precedenti tra viola e blucerchiati

168

In vista dello spareggio valido per la promozione in Eccellenza fra Amantea e Gioiese,  in programma domenica alle ore 16 al “Luigi Razza” di Vibo Valentia, diamo un’occhiata ai precedenti fra queste due formazioni che non si incrociano da 12 anni.

In passato i confronti fra Gioiese ed Amantea si sono disputati sempre nel campionato di Eccellenza, mentre stavolta sarà  una gara secca che varrà il salto in Eccellenza.

Solo in 4 stagioni si sono registrati confronti fra le due società, con un bilancio pressochè equilibrato. Finora, infatti, sono 3 le vittorie dell’Amantea, 3 i pareggi e 2 le affermazioni viola. Per mettere la serie in perfetta parità manca una vittoria gioiese, che in tanti si augurano arrivi domenica, per coronare un sogno che dura da circa 10 mesi, e che ormai è ad un passo dal materializzarsi.

La prima volta che Amantea e Gioiese si incontrarono fu nel 1991-’92, nel primo anno in cui nacque il torneo regionale d’Eccellenza. In quella stagione si registrò un doppio pareggio con gol. All’andata, al “Cesare Giordano” finì 1-1, con gol di Surace per i viola, cui replicò quasi subito Gagliardi. Al ritorno finì 2-2. Padroni di casa avanti per 2-0, grazie ai gol a cavallo tra il primo ed il secondo tempo di Suriano ed Aversa, ma in 3’ i ragazzi di Cannatà raggiunsero la parità, grazie ai gol di Infusino e Maiolo. Quell’anno l’Amantea giunse sesta con 30 punti, i viola due punti in meno.

L’anno seguente si registrò un doppio successo dei cosentini, che lottarono fino alla fine per la vittoria del campionato, che registrò la promozione nell’Interregionale del Reggio Gallina. All’andata ad Amantea secca vittoria locale per 4-0, grazie alla doppietta di Suriano ed ai gol di Gagliardi e De Simone, al ritorno finì 0-2, con rete di Castellano ed autogol di Spanò. L’Amantea chiuse al terzo posto, a 3 punti dal  Reggio Gallina, la Gioiese decima.

Nel 1993-’94 si registrò un successo per parte. Ad Amantea vinsero i padroni di casa per 1-0, grazie al gol di Valentino (fu una delle 3 sconfitte esterne della stagione dei viola), al “Cesare Giordano” finì 2-0 per l’undici di Cannatà, con reti di Parrelli e Rocco Spanò su rigore. Fu l’anno della promozione in serie D dei viola mentre l’Amantea arrivò al nono posto.

Dopo 16 anni viola e blucerchiati si ritrovarono di fronte, con alla guida della Gioiese Graziano Nocera, nelle vesti di giocatore-allenatore, che proprio quell’anno aveva riportato i colori viola in Eccellenza, grazie alla vittoria dei playoff contro Marina di Gioiosa e Soverato. All’andata al Polivalente rotonda affermazione gioiese per 3-0, grazie ai gol di Macrì nel primo tempo, e nella ripresa di Savino e Babuscia su rigore. Ad Amantea pareggio-beffa, con i cosentini che raggiunsero la  parità  solo nel recupero grazie a Burgo, dopo l’eurogol di Savino nel primo tempo quasi da centrocampo.

La Gioiese chiuse il torneo al settimo posto, mentre l’Amantea, terz’ultimo perse i playout col Roccella e retrocesse in Promozione.

Era la Gioiese dei vari Panuccio, Saccà, Spoleti, Gregorace, Kane. Ma domenica ci sarà da scrivere un’altra importante pagina di storia per entrambe le squadre, con l’augurio che sia una bella giornata di sport in campo e sugli spalti.