Gol a grappoli nel test tra Bocale e Pro Pellaro

127

Nel pomeriggio di ieri test amichevole al “Campoli” per Bocale e Pro Pellaro, con i biancorossi che si sono cosi preparati al decisivo match di domenica in Coppa Italia Dilettanti contro la Villese e i bianconeri che già guardano ai sedicesimi contro la Fortitudo.

Il team di Pippo Laface si è aggiudicato l’amichevole con un pirotecnico 6-3, risultato che si è ampliato nella ripresa dopo un primo tempo equilibrato. Al 5′ ospiti in vantaggio con il colpo di testa vincente di Praticò; il Bocale cerca il pari e prima Moio calcia di poco a lato, poi Postorino su punizione centra la traversa. Il gol è nell’aria e arriva al 22′, quando Puccinelli in acrobazia gira in rete un cross dalla destra; il giovane attaccante ex Aurora è in un momento favorevole e al 25′ firma il sorpasso, finalizzando con un sinistro sotto l’incrocio una ripartenza di Postorino.

Il vantaggio dura però pochi minuti: al 31′ ancora un cross dalla sinistra e Scilipoti si fa trovare pronto sul secondo palo per siglare il gol dell’ex De Stefano, estremo difensore bianconero, nonché fratello maggiore del biancorosso Pietro, salva i suoi per due volte, prima respingendo una conclusione di Postorino, poi fermando un sinistro di Puccinelli, il quale aveva saltato tre avversari prima di calciare. Il giovane attaccante riesce tuttavia a siglare la propria tripletta personale al 40′: Postorino serve in profondità Manganaro, il quale fa da sponda per l’inserimento sul secondo palo proprio di Puccinelli che mette a segno il nuovo vantaggio.

Nella ripresa solita girandola di cambi da una parte e dall’altra. Al 13′ la Pro Pellaro trova il pareggio con un gol meraviglioso di Chilà che raccoglie un traversone dalla destra e in rovesciata spedisce il pallone sotto l’incrocio. Il Bocale spinge alla ricerca della quarta rete, con un Postorino straripante: al 17′ calcia da fuori con il sinistro centrando il palo lontano e sulla respinta si fionda Secondi che insacca; al 22′ sullo stesso asse Postorino-Secondi c’è il lancio dell’attaccante per l’inserimento dell’argentino che in spaccata sfiora il palo opposto. La maledizione dei legni prosegue per il rapace Tonino che al 25′ vede il suo tiro infrangersi ancora contro la traversa; al 33′ invece si incarica di calciare dalla bandierina, in mezzo poderoso stacco ancora di Secondi che realizza la sua personale doppietta.

Un minuto più tardi in contropiede il capitano salta il portiere ma essendo defilato cerca in mezzo Rukhadze, che di prima calcia clamorosamente oltre la traversa. Lo stesso georgiano si riscatta al 43′ procurandosi un rigore e trasformandolo per il 6-3 finale. Al 44′ chance anche per Lori lanciato in porta da Rukhadze, ma il giovane attaccante si vede sbarrare il passo dall’uscita del portiere che respinge il tiro.

CONDIVIDI