Strati lancia l’Africo, vittoria di misura in casa dell’Archi

119

Vittoria sul fotofinish per l’Africo, che fa visita all’Archi e porta a casa un prezioso 2-1. A decidere la gara in favore degli jonici è il solito Strati.

Parte forte la squadra locale, che al 9’ va vicinissima al gol con Savino, il quale prova ad insaccare di testa, ma nulla di fatto. La gara si sblocca 6 minuti dopo, ma in favore della squadra ospite, favorita dal reggino Barillà, autore di una sfortunata autorete. I padroni di casa provano a reagire e sfiorano il pareggio in almeno quattro occasioni. Al 38’ punizione di Papalia, il quale mette un ottimo pallone al centro, Savino tira al volo da buonissima posizione, ma manda alto. Tre minuti dopo è D’Agostino a creare l’occasione dell’1-1 con una punizione dai 30 metri circa: tira fortissimo, il portiere respinge sulla sua sinistra, Savino la mette in gol, ma questo viene annullato per fuorigioco. Le squadre vanno quindi negli spogliatoi sullo 0-1.

L’Archi torna in campo con ogni intenzione di riportare la partita in equilibrio. Alla mezz’ora l’occasione del pareggio è dell’esordiente Sabino, il quale prova di testa, ma senza sortire l’effetto sperato. Poco dopo ci riesce invece D’Agostino, specialista delle punizioni, che batte dalla sua destra e manda la sfera all’incrocio dei pali.

La gara sembra chiudersi sul pareggio, quando Strati, a pochi minuti dal triplice fischio del signor Cipolla di Cosenza, sigla la rete del definitivo 1-2. L’Africo si porta così a quota 32, avvicinandosi alla griglia alta della classifica, mentre grande è l’amarezza dell’Archi che rimane a 17 punti in attesa della prossima gara in trasferta col Città di Rosarno.