Brancaleone, prezioso e sofferto successo sull’Archi

176

Sembra essere ripresa la marcia del Brancaleone che dopo un periodo non positivo dà seguito alla vittoria della scorsa settimana contro la Gioiese battendo 4-2 in trasferta un Archi a secco di successi dal 30 settembre e in posizione di classifica sempre più precaria.

Un match combattuto almeno per un’ora abbondante e fin quando gli jonici non prendono il largo dopo una buona resistenza da parte dei padroni di casa.  Dopo una prima frazione con un solo gol, la ripresa ha regalato spettacolo e reti a grappoli.

Nel primo tempo la compagine rossoblu ci prova con Rubertà e Gianni Galletta ma trova l’opposizione del portiere di casa Pecora che nulla può però al 17’ sul gol messo a segno da Marino. Dall’altro lato l’Archi prova a riportare in parità il punteggio siglando anche una rete con Savino ma prontamente annullata dall’arbitro per fuorigioco.

Ad inizio ripresa comincia lo show: una bella punizione di D’Agostino riporta il punteggio in parità. Per pochi minuti però visto che Marino bissa la rete del primo tempo riportando avanti i suoi. L’Archi non molla e riesce a conquistarsi un rigore che D’Agostino realizza. Nuovamente in parità la situazione.

Ma il match è tutt’altro che finito e anche stavolta ci mette lo zampino Marino, in veste di assistman per Tringali che fa 2-3. Ielo lascia i suoi in 10 e nel finale Gianni Galletta mette il sigillo al successo ospite.