Attendendo Sporting Catanzaro Lido – Palmese

133

Dopo il 3-1 ai danni del Capo Vaticano condito dalla prima marcatura in maglia neroverde dell’attaccante argentino ventitreenne Villarreal, per la Palmese l’avversario della 7a giornata è lo Sporting Catanzaro Lido reduce dal pesante 0-2 contro la Deliese. In casa neroverde il ritrovato successo fa bene all’ambiente tutto ma per poter alzare ulteriormente l’asticella verso l’alto si dovranno evitare altri passaggi a vuoto. La trasferta in terra catanzarese, contro una delle quattro al comando della classifica che ha dalla sua la difesa più ermetica (è solo una la rete subita), capita al momento giusto e se non sarà una sfida da dentro fuori poco ci manca visto che, l’esito che ne verrà, dirà molto in prospettiva futura per una Palmese in palese difficoltà lontano dalle mura amiche dove due gare su tre le ha perse in una zona cesarini divenuta un autentico boomerang. Tra gli incroci del passato in quel di Catanzaro l’ultimo risale al campionato di Eccellenza 1992-93 (torneo conclusosi con la prima e storica promozione nel Campionato Nazionale Dilettanti del Reggio Gallina che staccò di una lunghezza la Paolana anch’essa promossa) e per l’occasione a vincere con un clamoroso 5-0 fu l’allora Catanzaro Lido.

Ad arbitrare la partita tra Sporting Catanzaro Lido e Palmese, che si giocherà sabato 21 ottobre al Centro Tecnico Federale di Catanzaro Sala, sarà Domenico Fabio Macrina di Reggio Calabria.