Ancora digiuno esterno per la Ludos Ravagnese, ko a Monasterace

66
Riceviamo e pubblichiamo

Sembrava un film già visto quello andato in scena al “Bosco-Lombardo” di Monasterace, ma questa volta è cambiato il finale anche se solo nella forma e purtroppo non nella sostanza. Protagonista la Ludos Ravagnese versione esterna: quinta sconfitta consecutiva lontano da casa (l’ultimo punto conquistato risale al 27 ottobre 2019) con possesso palla arrivato nella circostanza a percentuali bulgare ma con i padroni di casa sempre in vantaggio alla prima occasione: al 9′ è Papallo che, in sospetta posizione di fuorigioco, batte Luvarà con un diagonale di sinistro e porta avanti il Monasterace. La reazione della Ludos Ravagnese conduce a tre conclusioni verso la porta avversaria: al 22′ Cuzzola G. di testa manda a lato su cross di Perricone; al 23′ Chilà ci prova dal limite ma il portiere ospite devia in angolo; al 35′ Ventura calcia su Spadola da distanza ravvicinata.

Nella ripresa, al 63′ l’episodio che determina l’epilogo della gara: su un’azione d’attacco della Ludos Ravagnese l’assistente di linea segnala una potenziale posizione di fuorigioco ma la giocata di un difensore rimette in gioco gli ospiti con l’arbitro che fa chiaramente cenno di continuare; dopo una breve serie di passaggi, un gran tiro dalla distanza di Pangallo manda la palla ad insaccarsi a fil di palo. Il gol del pareggio scatena le proteste dei padroni di casa che portano alle espulsioni di Rogolino e del portiere Spadola. Dopo oltre 10′ la gara riprende, quindi, con la Ludos Ravagnese in doppia superiorità numerica ma incapace di sfruttare la condizione favorevole; gli arancioblu, infatti, sprecano incredibilmente almeno tre limpide occasioni create tra il 75′ e l’82’ per assestare il colpo del ko ad un Monasterace che, rabberciato per le espulsioni e il grave infortunio occorso a Papello, ringrazia e conquista addirittura i tre punti con Rhfrir che, all’83’, anticipando l’uscita di Luvarà spizzica di testa in area una palla lunga.

Difficile trovare le parole giuste per spiegare (senza urtare la suscettibilità di qualcuno) l’ennesima sconfitta esterna stagionale della Ludos Ravagnese che ha sciupato la ghiotta occasione per invertire la rotta in trasferta e allontanarsi definitivamente dalle zone calde guadagnandosi magari la possibilità di lottare per posizioni che, almeno dal punto di vista tecnico e tattico, erano ampiamente alla portata degli arancioblu.

Questo il tabellino della gara:

Monasterace: Spadola, Paparo, Papello (dal 79′ Simonetta), Filippone (dal 79′ Papaleo), Minici, Messineo (dal 70′ Scarano), Passarelli (dal 46′ Rogolino), Surace, Rhfir, Polimeno, Darboe. A disp.: Loiero, Zaffino, Guido, Morello, Criniti. All. Papallo.

Ludos Ravagnese: Luvarà, Polito (dal 55′ Vigoroso), Cuzzola G. (dal 27′ Pangallo), Bossi, Di Giacomantonio, Cutrupi (dal 55′ Fava), Perricone, Gullì, Ventura, Chilà (dal 46′ Puntoriere), Cuzzola D. (dall’89’ Pitasi). All. Aquilino (squalificato).

Marcatori: Papello al 9′ – Pangallo al 63′ – Rhfir all’83’

Arbitro: Filippi di Rossano (assistenti Renda e Laino di Catanzaro)