Domani a Palmi il match-clou Gioiese-Brancaleone

145

“Magic moment” per la Gioiese che, dopo aver sbancato anche Rombiolo (terza vittoria esterna di fila), si è isolata al comando della classifica, con due lunghezze di vantaggio sul Catanzaro Lido, che non è andato oltre il pari a Bocale contro il Borgo Grecanico.

Anche sul campo del fanalino di coda domenica scorsa i viola hanno dettato legge, piazzando un micidiale uno-due già nel primo tempo, grazie ai gemelli del gol Sanchez-Spanò, ancora a segno, ed ora al comando della classifica marcatori del torneo con 6 reti ciascuno, in compagnia di Giglio del Catanzaro Lido e di Passafaro del Caraffa.

Peccato per il gol subito nella ripresa che ha creato qualche preoccupazione sul finire di gara e che ha fatto arrabbiare mister Nocera che non vuole alcun calo di tensione perché come ha sottolineato a fine gara non ce lo possiamo permettere, visto che le insidie sono sempre in agguato.

Naturalmente però le 5 vittorie consecutive centrate fino ad ora dalla Gioiese hanno creato un clima di entusiasmo, visto che adesso il team viola può guardare tutti dall’alto verso il basso e vuole procedere in maniera spedita il proprio cammino verso il salto di categoria programmato dalla società.

Grandi meriti vanno ovviamente al presidente Pulimeni ed alla dirigenza tutta per il forte organico costruito, e grandi meriti anche a mister Graziano Nocera per aver forgiato e saggiamente amalgamato un gruppo nuovo di zecca che sta regalando parecchie soddisfazioni ai propri sostenitori.

Domani al Lo Presti di Palmi la Gioiese affronterà, nel match-clou della 10^ giornata, una delle compagini più solide del torneo, il Brancaleone di mister Criaco.

Sarà sicuramente un confronto vibrante, giocato a viso aperto da entrambe le contendenti, con Gambi e compagni che vorranno a tutti i costi centrare la sesta vittoria consecutiva e la quinta su 5 gare giocate sul terreno che attualmente ospita le gare casalinghe dei viola.

Il Brancaleone è quarto in classifica, ma deve recuperare la gara casalinga col S. Gaetano Catanoso, (nuovamente rinviata mercoledì per impraticabilità di campo) che, in caso di successo, potrebbe consentir loro di balzare al secondo posto a quota 20, insieme al Catanzaro Lido, a due punti dalla vetta.

Per avere un’idea del cammino fin qui tenuto dai rossoblù ionici, basta pensare che hanno perso solo una volta, alla seconda giornata del campionato, sul campo dell’Archi, e sono reduci da ben 6 risultati utili consecutivi. In casa hanno sempre vinto, ed hanno i loro punti di forza nell’ex di turno, l’argentino Pereira, nell’esperto Gianni Galletta e nel forte attaccante Rubertà, già a quota 5 reti.

La Gioiese, per l’occasione sarà ancora priva dell’infortunato Tripodi ma recupererà  il centrocampista Corica, che ha scontato un turno di squalifica.

Si prevede una nutrita presenza di supporters viola che, consapevoli dell’importanza della posta in palio, proveranno a spingere i ragazzi di mister Nocera verso la sesta vittoria consecutiva.