La capolista Gioiese passa anche a Bagnara

137

Brillante affermazione per la capolista Gioiese che, nell’anticipo di sabato, è passata con un gol per tempo, anche sul difficile terreno di Bagnara.

Un successo a tinte albiceleste per il team di Graziano Nocera che, con una prova maiuscola ed ordinata, è riuscito a mettere sotto anche la Bagnarese di Taverniti, centrando l’ottava vittoria di fila in trasferta. Ormai il rendimento della capolista, specie in esterno, è da autentico rullo compressore, visto che riesce ad asfaltare, gara dopo gara, tutte le avversarie che provano a fermarla.

Ora però si entra nella fase più delicata della stagione, il rush finale che dovrà determinare la squadra che verrà promossa in Eccellenza. 12 gare al termine, 12 autentiche finali, di cui 7 in casa e soltanto 5 in trasferta, ma bisognerà tenere duro e provare  ad accelerare per staccare le avversarie.

A Bagnara la Gioiese, pur priva di capitan Stillitano, ha fatto la gara perfetta. Non ha rischiato nulla, dopo una fase di studio, è riuscita a passare in vantaggio sul finire del primo tempo grazie ad un penalty trasformato da Stefanazzi, mentre al 10’ della ripresa ha messo al sicuro il risultato ancora sugli sviluppi di un calcio da fermo. E’ stato bravo Denaro ad imprimere una traiettoria perfetta, sul calcio di punizione dall’out di destra, per l’accorrente Pietrantonio che di testa ha schiacciato in rete. Due reti ad opera degli argentini in maglia viola, ma determinante è stato l’attaccante Spanò, bravo a procurarsi prima il calcio di rigore e poi la punizione dalla quale è scaturito il raddoppio viola. Il resto è stata pura accademia, con i viola padroni del campo fino alla fine.

L’ennesimo colpaccio esterno ha mandato in visibilio i numerosi supporters al seguito, che si preannunciano ancora più numerosi domenica prossima quando al Polivalente sarà di scena lo Sporting Catanzaro Lido in uno dei match-clou che potrebbero decidere le sorti del torneo. Sarà un autentico scontro al vertice con gli ospiti attualmente secondi a solo una lunghezza dalla Gioiese e con una gara in meno.

L’imperativo per la Gioiese sarà dunque vincere per allungare sui diretti avversari ed impedire loro un eventuale sorpasso quando recupereranno la gara non giocata in casa contro il S. Gaetano.

Non è difficile, quindi, prevedere domenica prossima il sold out al Polivalente di Gioia Tauro per assistere a 90’ ad alta tensione agonistica, che vedrà il consueto caloroso incitamento dagli spalti degli UV2001 verso una nuova auspicabile importantissima affermazione.