La Gioiese travolge il Caraffa (3-1) e si porta ad un punto dalla vetta

199

Davanti a una buona cornice di pubblico, la Gioiese (ancora largamente rimaneggiata) torna al successo, riscattandosi prontamente dal ko di domenica scorsa, e si porta al secondo posto in classifica (insieme al Catanzaro Lido), ad un solo punto dall’attuale capolista Brancaleone.

E’ stata una gara dominata dalla Gioiese per larghi tratti, anche se il Caraffa di mister Paonessa è stato a bravo a capitalizzare l’unica occasione da gol, che ha consentito loro di andare al riposo sull’1-1. Era stato il giovanissimo Rechichi, classe 2005, al debutto assoluto da titolare, a siglare il gol del vantaggio al 6’, pareggio ospite di Silvano al 14’ e, nella ripresa, i viola con due azioni fotocopia hanno fatto loro la partita. Sugli sviluppi di calcio d’angolo, prima Clasadonte e poi l’argentino Pietrantonio hanno fissato la gara sul 3-1.

Molto soddisfatto al termine mister Nocera che, pur tra mille difficoltà, ha rivisto la giusta rabbia e determinazione nei suoi atleti, che hanno profuso ogni sforzo pur di aggiudicarsi i 3 punti e riprendere il cammino bruscamente interrotto domenica, dopo due settimane di stop dovuto al Covid. Il tecnico gioiese si è detto felicissimo della prestazione dei ragazzi mandati in campo, soprattutto del giovanissimo promettente Rechichi, fra i migliori in campo, che ha sbloccato subito la gara ed ha un futuro da bomber assicurato, mentre ha dovuto fare di necessità virtù per i tanti imprevisti e le inevitabili mutazioni che continua a subire l’organico. Erano assenti Artuso e Stefanazzi per Covid, Corica, Denaro e Spanò per infortunio ed il portiere titolare Rodriguez, che ha lasciato la squadra. Pertanto, da qui a giorno 30, data in cui chiuderà il  mercato dei dilettanti, ci saranno altre novità in entrata. Sicuramente arriveranno un portiere e un centrocampista (si stanno trattando due buoni elementi di categoria superiore), ma i continui movimenti non consentono al tecnico viola di poter lavorare assiduamente sullo stesso organico, e ciò non agevola il lavoro di mister Nocera. Intanto però, grazie ai 3 punti di ieri, è tornato il sereno e si potrà trascorrere un felice Natale, con la squadra ora al secondo posto ad un solo punto dal Brancaleone, attuale capolista.

La Gioiese, comunque, subito dopo Natale tornerà al lavoro, perché c’è da preparare il secondo recupero, in programma mercoledì sul difficile campo di Bocale contro il Borgo Grecanico. Si farà il possibile per chiudere l’anno nel migliore dei modi e riconquistare la vetta, temporaneamente persa solo a causa del Covid.