La Gioiese vuole la sesta vittoria esterna consecutiva

120

Incassato il duro colpo inflitto dal Giudice Sportivo, che l’altro ieri ha sottratto 3 punti alla classifica della Gioiese, ribaltando il punteggio della gara col Caraffa da 3-1 a 0-3, la squadra viola è pronta a riprendere il suo cammino quasi perfetto di questo girone d’andata.

Domani l’undici di Graziano Nocera renderà visita all’Archi per recuperare il match rinviato il 5 gennaio per delle positività al Covid nei reggini. Sarà l’ultima gara del girone di andata che, anche in caso di successo, non consentirà di riconquistare la vetta, visto che al momento il Brancaleone vanta 4 lunghezze di margine su Stillitano e soci.

Il compito dei viola domani non sarà dei più semplici, ma la squadra in settimana ha lavorato con molta rabbia ed intensità e domani scenderà in campo col solo obiettivo dei 3 punti. D’altronde, per avere un’idea del cammino della Gioiese, basta pensare che su 14 gare disputate fin qui, sul campo ne ha vinte ben 11. Pertanto, pur tenendo in considerazione il valore dell’Archi, domani la squadra dei co-presidenti Pulimeni-Saccà vorrà a tutti i costi fare bottino pieno per riportarsi ad un solo punto dal Brancaleone, e giocarsi poi il salto di categoria nel girone di ritorno.

L’Archi di mister Verbaro, al momento, occupa l’ottavo posto a quota 17,  insieme al Ravagnese, ed è in serie utile da 3 gare, anche se non gioca da quasi un mese quando, dopo essere stato due volte in vantaggio, venne acciuffato solo al 95’. Ha un rendimento leggermente migliore in esterno, mentre in casa ha fin qui perso con Catanzaro Lido, Caraffa e Capo Vaticano, mentre in avvio di torneo ha inflitto una sonora scoppola alla capolista Brancaleone per 4-1. Gli elementi di spicco sono i soliti Ienuso, Nicolazzo, Postorino e D’Agostino, oltre all’argentino Acosta che, arrivato da 3 gare, ha già siglato 2 reti. Molto atteso domani all’esordio l’ultimo arrivato, il centrocampista argentino Mauro Griguol, 29 anni, oltre al giovane Baccillieri.

La Gioiese è reduce da 5 vittorie esterne consecutive e domani vuole centrare la sesta, nonostante l’assenza per squalifica del bomber argentino Sanchez e dell’indisponibile Denaro. Mister Nocera si affiderà al tandem offensivo Spanò-Stefanazzi, mentre ci sarà l’esordio in maglia viola per gli ultimi acquisti della Gioiese, i gemelli Ismaele e Lorenzo Pavia, provenienti dalla Primavera della Reggina, ed il portiere argentino Rodrigo Accinelli, proveniente dall’Asseminese, formazione sarda di Eccellenza. Accinelli, 29 anni, 190 cm, da quand’è in Italia, ha quasi sempre militato in Eccellenza e in serie D, con esperienze anche nel Tortolì, Muravera e nella Jonica di S. Teresa Riva.

Dopo questo innesto, la società ha deciso di rinunciare all’altro portiere argentino Rodriguez, che la scorsa settimana era tornato disponibile.

Anche domani a Gallico sarà presente il consueto gruppo di ultras al seguito della squadra, che proveranno, col loro sostegno, a spingere la squadra verso un nuovo importante successo.