La Ludos Ravagnese riprende la corsa, battuta la Jonica

66
Riceviamo e pubblichiamo

Torna il sorriso in casa Ludos Ravagnese grazie al gol lampo firmato Gianluca Pangallo: sono trascorsi appena 12 secondi dal fischio d’inizio quando il numero 10 arancioblu batte Rullo con un preciso destro dal limite dell’area dopo aver rubato palla al calcio d’avvio e driblato ogni avversario. Settima realizzazione personale per Pangallo e settima vittoria interna per la Ludos Ravagnese che si ritrova anche sotto il profilo del gioco dopo un periodo poco brillante con soli 5 punti raccolti in 7 gare.

Sbloccato l’incontro con la Jonica in maniera fulminea, la Ludos Ravagnese trova la tranquillità necessaria per vestire i panni della squadra ammirata nel girone d’andata con un palleggio veloce e di qualità che ha portato gli arancioblu a rendersi pericolosi in più occasioni. Sul finire della prima frazione di gioco, i ragazzi di mister Aquilino vanno vicini al raddoppio con Ventura che, lanciato a rete in due circostanze (35′ e 45′), viene fermato fallosamente da Fuda in entrambi i casi (anche se nella prima occasione l’arbitro non interviene su un’evidente trattenuta). In precedenza gli ospiti si erano affacciati in area avversaria intorno alla metà del tempo: al 22′ Denaro chiamava Galano alla deviazione in angolo e sul conseguente corner era Riccio a trovare Di Giacomantonio pronto a respingere sulla linea di porta.

Nella ripresa, la grande prestazione della difesa arancioblu impedisce alla Jonica di rendersi pericolosa se non su qualche calcio piazzato del solito Denaro che, al 60′, cerca la via del gol direttamente dalla bandierina. Dopo due occasioni sprecate nel finale da Vigoroso (servito da Ventura al 75′ e da Puntoriere al 92′), arriva il triplice fischio che manda in archivio il nono risultato utile interno consecutivo (7 vittorie e 2 pareggi).

Ecco il tabellino della gara:
Ludos Ravagnese: Galano, Cutrupi, Morabito (dal 63′ Pitasi), Bossi, Di Giacomantonio, Polito, Perricone (dal 46′ Cuzzola D.), Minniti 1990 (dal 64′ Fava), Ventura, Pangallo (dall’80’ Puntoriere), Chilà (dal 69′ Vigoroso). A disp.: Luvarà, Caroleo, Minniti 1998, La Fauci. All. Aquilino.
Jonica Calcio: Rullo, Catalano, Futia (dall’87’ Noto), Riccio, Mandiang (dal 65′ Stefano), Fuda, Monteverde, Manglaviti, Ientile (dal 56′ Fazzari), Denaro, Coulibaly. A disp.: Fragomeni, Bruzzese, Vallelonga. All. Vallelonga.
Marcatore: Pangallo al 1′
Arbitro: Ursano della sezione di Catanzaro (assistenti Crosta di Lamezia Terme e Renda di Catanzaro)